foto

Capri Leone: per il Rocca è crisi vera, Serradifalco corsaro

foto

Finisce con una beffa e un’altra sconfitta, la terza consecutiva di questo 2014, la sfida del Rocca di Capri Leone contro il Serradifalco valevole per la diciannovesima giornata del Girone A di Eccellenza. A decidere un match equilibrato un gol nel finale di Di Miceli dopo una dormita della retroguardia biancoazzurra.

Di fronte ad oltre 400 spettatori in festa al “Nuovo Comunale” di Rocca, i caprileonesi, con mister Lombardo in panchina al posto dell’ancora squalificato Bongiovanni, optano per un 4-2-3-1 con Zingales, Protopapa e Monastra in appoggio a Craccò. Risponde il Serradifalco di mister Capodicasa con un 4-4-2 infarcito dall’esperienza di Unniemi in difesa e dalla classe di Pirrotta e Di Miceli in avanti vicino al giovane Calabrese. Arbitra la sfida il signor Milana di Trapani.

Le prime fasi di gioco sono di studio, con il Serradifalco che prova a spingere sull’esterno e il Rocca che predilige le vie centrali. All’11’ prima occasione del match per i locali, con Zingales che prova il pallonetto dalla lunghissima distanza nel tentativo di sorprendere Tarantino, palla alta. Al 22′ Protopapa va via sulla destra e mette in mezzo un gran pallone che viene inavvertitamente deviato da un difensore ospite verso la propria rete. Ci vuole un super riflesso di Tarantino per mantenere il punteggio fermo sullo 0-0. Al 32′ si vede in avanti anche il Serradifalco, che in contropiede si presenta a tu per tu dinnanzi ad Inferrera con Calabrese ben servito da Pirrotta. Il giovane attaccante dei “falchetti” cicca però incredibilmente la conclusione lasciando il punteggio in parità. La gara è equilibrata e gradevole ma non regala altre emozioni e il primo tempo si conclude sullo 0-0.

La ripresa si apre con un paio di sostituzioni per gli ospiti, che inseriscono Clemente e Caminita alla ricerca di maggior pericolosità offensiva. La mossa risulta efficace dal punto di vista della mole di gioco prodotta, meno per le occasioni da gol create, con le opportunità che latitano da ambo le parti. Per assistere ad una nuova conclusione bisogna attendere il 66′, quando proprio Clemente su punizione non centra lo specchio della porta per un paio di metri. Al 71′ Monastra, innescato perfettamente da Bontempo, non è lucido davanti a Tarantino e il suo sinistro è facilmente neutralizzato dall’estremo difensore ospite. All’81’ Li Muli ci prova dal limite ma il suo destro è ampiamente largo. Il pareggio sembra ormai cosa fatta ma al 90′ padroni di casa subiscono la beffa. Lancio lungo per Pirrotta, Regina è in netto anticipo sulla palla ma l’esperto centrale di difesa si addormenta consentendo al fantasista avversario di servire su un piatto d’argento a Di Miceli il pallone dello 0-1 che decide la partita. Dopo 4′ di recupero, infatti, il signor Milana pone fine alle ostilità, con il Serradifalco che porta a casa i tre punti ai danni di un buon Rocca di Capri Leone.

Per i “falchetti” una vittoria fondamentale in chiave promozione, per il Rocca continua invece il momento nero, con 4 punti raccolti nelle ultime nove uscite e tre sconfitte consecutive maturate in un 2014 davvero tremendo fino a questo momento per i “leoni”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close