Poz_Soragna

C. d’Orlando: l’Orlandina di scena sul campo dell’ostica Biella

Poz_Soragna

Questo pomeriggio alle 18.00 l’Orlandina Basket sarà di scena al Forum di Biella, ospite, nella seconda giornata di ritorno del campionato di Lega Gold, della quinta in classifica Angelico Biella.
La città piemontese ha ospitato per ben otto anni il capitano dell’Upea Matteo Soragna, che conserva di quegli anni un bellissimo ricordo: «È normale che per me non sarà una gara come tutte le altre – esordisce Soragna nella conferenza stampa pre gara –, a Biella ho passato anni meravigliosi, una buonissima parte della mia carriera si è svolta lì. Sono già tornato a Biella con la maglia di Treviso ed è stato emozionante ricevere gli applausi del pubblico, ho voglia di rivivere queste sensazioni e ritrovare la gente per cui ho giocato tanto tempo».
Biella e Orlandina hanno ribaltato i pronostici degli addetti ai lavori conquistando con merito l’accesso alle Final Six. All’andata i piemontesi sorpresero i paladini, privi ancora di Mays e Basile, al PalaFantozzi, vincendo per 65-74.

In sala stampa anche coach Gianmarco Pozzecco: «Questa settimana è stata abbastanza tranquilla, abbiamo lavorato tutti bene, tranne Matteo che ha avuto un piccolo problema alla spalla. È sicuramente una partita molto difficile – continua Pozzecco –, Biella è una buona squadra ed in casa è difficile da battere. Devo fare i complimenti a coach Corbani, è una squadra che ha più punti in classifica di quanto molti avrebbero pensato in avvio. Sono una bella realtà, quest’anno c’è entusiasmo dopo un’annata tribolata come quella dell’anno scorso, a causa della retrocessione dopo tanti anni di Serie A. Sono stati bravi a credere nei giovani, per questo ci allacciamo male, visto che anche loro vogliono correre molto».

L’organico dei biellesi è infatti molto interessante: il quintetto è formato da Marco Laganà, capitano della Nazionale U20, 11 punti di media in questa stagione, Alan Voskuil, guardia/ala statunitense naturalizzata danese, quinto assoluto nella classifica marcatori del campionato di Lega Gold con 17,4 punti a partita. Il capitano è Tommaso Raspino, che segna in media 10,3 punti a partita, l’ala americana con passaporto ungherese Damian Hollis, 15,4 punti per gara e lo starting-five è chiuso da Luca Infante, lungo di grande esperienza in Legadue, che segna 7 punti ad allacciata di scarpe. Dalla panchina escono due giovani molto interessanti, Eric Lombardi e Matteo Chillo, e il play classe ’85 Simone Berti.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close