consiglio-SantAgata

Sant’Agata M.llo: i consiglieri di maggioranza ricorrono in giudizio al CGA

consiglio-SantAgata

Anche i consiglieri di maggioranza hanno deciso di protocollare al Cga di Palermo le proprie memorie di costituzione nel giudizio pendente sul ricorso elettorale proposto dalla candidata esclusa  Rita Fachile. La dott.ssa Fachile, rappresentata dal proprio legale Paolo Starvaggi, continua a sostenere la tesi della non corretta applicazione della legge elettorale che ha assegnato la maggioranza di 12 consiglieri alla coalizione a sostegno del candidato sindaco sconfitto Benedetto Caiola e 9 a quella del sindaco eletto, contestando il diritto da parte delle liste a sostegno dell’eletto sindaco Sottile di usufruire del premio di maggioranza di 12 consiglieri per la coalizione del sindaco eletto e la contestuale riduzione del numero di consiglieri dell’attuale maggioranza ad 8. Questa Tesi già bocciata dal Tar lo scorso 24 Ottobre, viene quindi nuovamente riproposta al Cga e l’obbiettivo resta sempre quello di ribaltare le maggioranze restituendo al Sindaco Sottile quella stabilità numerica in consiglio Comunale che gli permetterebbe, naturalmente, di poter governare più tranquillamente il paese. Lo stesso tribunale amministrativo regionale, però, aveva  rigettato il ricorso della Fachile con le sue motivazioni e sancito la corretta applicazione della legge elettorale. I consiglieri di maggioranza di Sant’Agata Militello, Domenico Barbuzza, Achille Befumo, Salvatore D’Angelo, Valeria Fazio, Elisa Gumina, Giuseppe Ortoleva, Salvatore Sanna ed il presidente del consiglio Antonio Scurria assistiti dai legali di fiducia, Marcello Scurria, Massimiliano Fabio, Alessandro Pruiti, Emma Musti e Girolamo Rubino continueranno a difendere la loro posizione anche in Cga adducendo tutte le prove  a sostegno della tesi della corretta applicazione della legge elettorale che ha assegnato ai consiglieri sopracitati la maggioranza in consiglio comunale.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close