Sonia-Alfano

C. d’Orlando: l’UE sblocca i fondi del porto. Determinante l’intervento di Sonia Alfano

Sonia-Alfano
Dopo tanta attesa l’Unione Europea ha definito regolare la procedura sin qui seguita per i lavori del porto e, di conseguenza, sbloccato gli ulteriori 13 milioni di euro di finanziamento non ritenuto, quindi, aiuto di stato. Il Sindaco di Capo d’Orlando si è subito detto, come si legge su amnotizie.it, felice “credo che sia il più bel regalo di Natale per Capo d’Orlando. Dopo tanta attesa e tanta sofferenza possiamo liberare la nostra gioia e soprattutto possiamo far partire i lavori”.

Un regalo arrivato direttamente da Bruxelles grazie soprattutto all’interessamento dell’onorevole Sonia Alfano, presidente della commissione europea antimafia. “Sono molto legata al territorio di Capo d’Orlando, ci ha dichiarato Sonia Alfano, che nel corso del tempo ha subito numerose ingiustizie e per quanto nelle mie possibilità mi sono adoperata per sbloccare la situazione”.

Onorevole, come si sono svolti i fatti?
“Mi sono interessata, qualche mese fa, per cercare di sbloccare non solo la vicenda del porto di Capo d’orlando, ma anche la Circumetnea e l’anello ferroviario di Palermo. Queste ultime già a settembre avevano rivisto la luce e quindi mi sono concentrata sull’opera orlandina. Ho fatto presente che non potevano sussistere le perplessità avanzate dall’Unione Europea sulla questione di “aiuto di stato” e già nel mese di Novembre mi avevano assicurato che entro la fine dell’anno la situazione si sarebbe sbloccata”.

L’Onorevole Alfano tiene inoltre a precisare che sono state fondamentali gli interessamenti del direttore generale dell’assessorato regionale alla Programmazione Vincenzo Falgares, della dottoresssa De Luca del ministero per lo sviluppo economico e, naturalmente, del suo ufficio a Bruxelles in costante contatto con quelli della DGRegio. “Un vero lavoro di squadra, ha continuato l’europarlamentare Sonia Alfano, risolto grazie alla passione ma soprattutto alla fiducia che è stata riposta nei miei confronti”

Adesso dunque tutto sembra pronto per continuare l’iter di completamento del porto di Capo d’Orlando. I fondi pubblici sono stati sbloccati adesso bisogna risolvere quelli legati al privato. Secondo la convenzione, il finanziamento pubblico può essere utilizzato in percentuale a quello privato messo sul piatto.

Quella diffusa ieri sera è decisamente la notizia più bella che Capo d’Orlando poteva ricevere per queste feste di Natale. Il 2014 potrebbe rappresentare l’anno del porto, con l’inizio dei lavori e, finalmente, il suo completamento.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close