upea trieste

C. d’Orlando: niente ottovolante per l’Upea ma che partita!

upea trieste

Primo quarto
L’Upea si presenta sul parquet con Soragna che alla vigilia era ancora in forse. Insieme al capitano il quintetto si completa con Nicevic, Archie, Portaneese e Mays. Difende subito forte la formazione di Pozzecco ma subisce i primi due dell’incontro convalidati dall’arbitro dopo la stoppata irregolare di Soragna. Risponde Portannese da sotto le plance ma facile gioco per Carra che riporta sul più due Trieste. Ci pensa Archie dai 6.75 a riportare sul più uno Capo d’Orlando (5-4) a 7 minuti dalla fine del primo quarto. Un parziale di 4 a zero di Mastrangelo consente agli ospite di portarsi sul più 3 ma uno schiaccione di Archie e i liberi di Sandro Nicevic riportano i paladini in vantaggio  a 5,49 dalla sirena (9-8). Si procede con una serie di errori da entrambe le parti anche se l’ingresso di Basile al posto di Portannese sembra dare la giusta scossa ai padroni di casa. Botta e risposta tra le due squadre mentre un nervoso Ryan Hoover è costretto a sedersi in panchina con tre falli dopo soli 5 minuti di gioco. Ci pensa l’esperto Carra con una tripla a riportare Trieste avanti (12-13) ma la precisione di Soragna dalla linea della carità conferma l’assoluto equilibrio tra le due formazioni nel primo quarto. Tanti i falli fischiati ed anche Sandro Nicevic è costretto alla panca con tre falli sul groppone a 2,20 dalla fine. Ci pensa Benevelli che al suo ingresso realizza 5 punti in un amen scuotendo i suoi (19-16). Due su due per Laquintana ed il quarto si chiude con il punteggio di 21-18 per i padroni di casa che hanno avuto anche fallito il possesso per allungare sulla sirena.

Secondo quarto
La seconda frazione si apre con un gioco da tre punti di Archie per l’Orlandina che si concretizza dopo il tiro libero aggiuntivo (24-18). Risponde Harris con i suoi primi tre punti dell’incontro. Parziale dunque di 0 a 5 per Triste che si riporta sul meno 1 ma Benevelli ha la mano calda ed è ancora più tre per l’Upea. L’equilibrio regna sovrano anche in questo secondo quarto con Harris e Laquintana ma una tripla di Basile riporta l’Upea sul più 6 (31-25) a 6,50 dalla sirena. Trieste non molla la presa ed una tripla di Tonut la mantiene ancora in gara.  Il play americano di Capo d’Orlando penetra approfittando di continui miss match e realizza. Cerca di rimanere in gara Trieste che continua ad inseguire recuperando comunque due ottimi palloni in difesa che valgono 4 punti (39-34). Basile se non realizza regala assist da antologia e Capo d’Orlando continua a condurre (43-36). Tanti errori ma Trieste non molla e con un parziale di 0 a 4 chiude all’intervallo lungo sul meno 3 (43-40).

Terzo quarto
Al rientro dagli spogliatoi due triple, Harris e Carra e due punti di Mastrangelo riportano Trieste sul più 5 (43-48) costringendo il Poz a chiamare time out per fermare il parziale ancora aperto di 0 a 8. Niente da fare un ottimo Ruzzier la mette da due e Capo d’Orlando perde di nuovo palla in attacco ma fortunatamente per i paladini uno sfondamento di Carra consente ai paladini di riprendere in mano il gioco realizzando con Nicevic (45-50). Purtroppo l’Orlandina in attacco non gira anche  causa di uno svogliato Mays soltanto l’ombra del giocatore visto nelle ultime giornate. Intanto rientra Hoover e questa volta mette lui una tripla ignorante con le mani in faccia (45-55) portando i suoi al massimo vantaggio. Uno su due per Basile dalla lunetta occupata successivamente da Mays che fa due su due a causa del quarto fallo di Carra (48-55). Matteo Soragna realizza da due e l’orlandina rientra in partita con un parziale di 5-0 figlio di una attenta difesa. Il quarto fallo di Hoover riporta Mays in lunetta che fa uno su due ma l’Upea riconquista il rimbalzo d’attacco sul secondo errore dell’americano. Portannese dalla linea della carità li mette entrambi ed è meno 2 per i paladini a 2’50” dalla fine del terzo quarto (53-55).  Hoover subisce fallo su tiro da tre e li mette tutti ma sull’attacco dell’Upea Soragna segna e subisce fallo. Il gioco da tre punti non si concretizza dopo il tiro libero aggiuntivo sbagliato (55-58). Due liberi di Mays riportano la formazione allenata da Pozzeco sul meno uno (57-58) a meno di due minuti dalla fine. Botta e risposta nel finale con Mastrangelo per Trieste ed Archie per Capo d’Orlando ed il quarto si chiude con il punteggio di 59 a 63 (16 a 22 nel quarto).

Ultimo quarto
L’ultima frazione si apre con un canestro pazzesco di Archie e con Mastrangelo che sulla sirena la mette da 9 metri, poi su palla conquistata in difesa Triste realizza da due con Fossati (61-67). Ancora sulla sirena Harris da tre punti ed è sul più nove Trieste a 6’50” (61-70). Gli ospiti da tre punti sono dei cecchini e con Carra, dopo il canestro di Archie, porta i suoi sul più 10 (63-73). L’Upea difende forte ma quando riconquista palla non riesce a concretizzare l’azione d’attacco successiva. Una tripla di Basile riaccende le speranze e coach Dalmasson è costretto al time out (68-75). A 3’45” esce per cinque falli Ryan Hoover. Soragna da due riporta Capo d’Orlando sul meno 5 ma Trieste gioca con il cronometro dei 24 e realizza con Carra (70-77). Mays conquista fallo e realizza entrambi i tiri dalla lunetta (72-77) a 2 minuti dalla fine. Quinto fallo di Portannese che manda in lunetta Diliegro che fa uno su due (72-78).  Gli arbitri fischiano molto ed un continuo viaggio ai libero. Archie fa due su due (74-77). quinto fallo anche per Diliegro che manda in lunetta Nicevic che fa due su due (76-78) ad un minuto e dieci secondi dalla fine. Mastrangelo prende un rimbalzo in attacco e realizza il più quattro per Trieste (76-80). Mancano 26 secondi alla fine della partita e Carra commette il suo quinto fallo in attacco concedendo all’Orlandina la possibilità di riaccendere la speranza dei 2000 spettatori. Soragna subisce fallo e si presenta alla lunetta con la palla che pesa quintali.  Due su due e time out di Coach Dalmasson a 23 secondi (78-80). Harris dalla lunetta fa uno su due e Capo d’Orlando è a meno 3. Intelligentemente Trieste commette fallo a dieci secondi dalla fine per evitare la tripla dei supplementari mandando Mays alla lunetta. Due su due e meno uno con nuova sospensione richiesta da coach Dalmasson (80-81). L’Upea manda Candussi alla lunetta che nonostante lo scetticismo collettivo li mette entrambi e la tripla di Mays non entra. Triste porta a casa un successo insperato ma decisamente meritato dopo una partita molto combattuta e tesa. Punteggio finale 80 a 83.

 

 

 

 

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close