GIOIOSA

Gioiosa Marea: riaperta la statale 113

GIOIOSA
Dopo il colloquio intercorso ieri a Palermo, tra il direttore generale dell’Anas, ingegnere, Salvatore Tonti ed il sindaco di Gioiosa Marea, Eduardo Spinella, è stato, finalmente, deciso di riaprire al transito ieri sera, 4 dicembre 2013, a partire dalle ore 18.00 la SS 113 (lato Messina) in località “Scoglio nero”, tra Gioiosa Marea  e Patti.

Gli interventi di messa in sicurezza del costone sono stati ultimati, con due giorni di anticipo. Il tratto di “Settentrionale Sicula” compreso tra il km 83,900 e il km 85,800, era stato interdetto alla circolazione stradale per una pericolosissima caduta di massi  nella notte tra lunedì 25 e martedì 26 novembre.
Lato Palermo, in prossimità della Torre delle Ciavole, sono stati, invece, programmati i lavori di messa in sicurezza del costone, tutto lascia presagire che si potrà ritornare alla normalità prima di Natale.
Nel corso dell’incontro tra Spinella e Tonti, è stata, inoltre, confermata l’intenzione di contrastare definitivamente il fenomeno dell’erosione della costa, anche in difesa della statale, manca solo il nulla osta da parte dell’assessorato regionale territorio e ambiente per gli interventi a tutela dell’abitato di San Giorgio e di Capo Calavà.
La Riapertura della strada statale 113, in località “Scoglio nero”, tra Gioiosa Marea e Patti sarà sicuramente ben accolta da tutti gli automobilisti che quotidianamente attraversano questo tratto di strada con notevoli difficoltà, anche per le lunghe attese, davanti ad un impianto semaforico attivo fino ad oggi per regolamentare il traffico. Disagi ancor più fastidiosi da divenire veri e propri disagi in caso di condizioni metereologiche avverse.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close