merendino-02

C. d’Orlando: beni alienabili costano ora molto meno ma il “Merendino” sul lungomare è in vendita o no?

merendino-02
Ci sono volute quasi cinque ore per esitare 8 dei 12 punti all’ordine del giorno del Consiglio Comunale riunito ieri sera in seduta ordinaria.

Dopo l’approvazione all’unanimità della modifica del regolamento per la disciplina dell’I.M.U., sono “passati” con il voto compatto della maggioranza i restanti punti: il regolamento per la disciplina della “TARES”, le tariffe dello stesso tributo per l’anno 2013 ed il regolamento per l’assegnazione e la gestione degli alloggi sociali/popolari di pertinenza comunale, la rideterminazione del valore di alcuni beni tra i quali la “casa albergo per anziani” e l’assestamento di bilancio che prevede tra l’altro l’assegnazione di € 250.000,00 per assistenza a supporto degli anziani e all’asilo nido.

Sul punto relativo all’alienazione dei beni comunali però, la minoranza consiliare rappresentata da Sanfilippo, Trusso, Micale e Gemmellaro, ha mostrato, nello specifico il consigliere Giuseppe Trusso, una lettera che il Sindaco di Capo d’Orlando Enzo Sindoni aveva inviato alla Provincia di Messina dove dichiarava che l’immobile non sarebbe più rientrato tra i beni alienabili dal Comune ed accettando, così, un contributo di circa 200mila euro per la sua ristrutturazione.
Logico che l’Ente provinciale, prima di erogare tale finanziamento, si è voluta accertare che l’immobile non sarebbe stato più messo in vendita e ha preteso la dichiarazione ufficiale di Sindoni che immediatamente è stata inviata. Dunque l’istituto tecnico commerciale per geometri del Lungomare Andrea Doria è tra i beni alienabili oppure no?

Intanto, nel corso dell’ultima seduta consiliare, si è deciso di ridurre il costo dei beni alienabili e anche di parecchio. Di seguito la nuova stima:

VERDE ATTREZZATO € 130.000
ISTITUTO TECNICO GEOMETRI € 2.187.000
CAMPO SPORTIVO MERENDINO € 4.800.000
PALAVALENTI € 1.000.000
CASA ALBERGO ANZIANI € 4.800.000

Come detto non è però chiara la situazione legata all’Istituto Tecnico Geometri che il Sindaco aveva dichiarato alla provincia in data 11 ottobre 2013 che “non verrà alienato e continuerà pertanto l’attuale destinazione d’uso”.

In un comunicato stampa diffuso dal Comune di Capo d’Orlando si legge che particolare soddisfazione è stata espressa dal presidente del Consiglio Gianfranco Timpanaro, al termine della seduta consiliare, tanto per il clima sereno e i toni pacati del dibattito che per la qualità del lavoro svolto: “Maggiori risorse per le categorie bisognose, tempestività nella gestione dei tributi, oggettività e trasparenza nella gestione degli alloggi popolari, qualificano la riunione di ieri. La rilevante riduzione della tassa sui rifiuti è il segno della concretezza con la quale amministriamo Capo d’Orlando. Un paese che – ha concluso Timpanaro – in un periodo di grande crisi come quello attuale, può guardare al futuro con fiducia e ottimismo”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close