Veroli_upea

C. d’Orlando: sette di fila, l’Orlandina non si ferma più!

Veroli_upeaUn’Orlandina stellare conquista la settima vittoria consecutiva a Veroli con il punteggio di 74-82 e vola così a 14 punti in classifica. Un’ottima prestazione corale dei paladini consente all’Upea di raggiungere il secondo posto in classifica (condiviso con Barcellona e Brescia), dietro solo a Trento, che guida il campionato di Adecco Gold a quota 18 punti. Da segnalare i 28 punti di Dominique Archie ed i 14 di Matteo Soragna, ma una buona prova è venuta dalla totalità dei giocatori schierati da coach Pozzecco.

La gara prende il via su ritmi blandi, i primi due punti sono del giallo-rosso Sanders, ma Nicevic replica dopo pochissimi secondi. La gara è molto equilibrata, il primo vantaggio bianco-blu arriva a 5 minuti dal termine del primo quarto con la tripla di Mays. Le due formazioni si affrontano a viso aperto, Benevelli porta i suoi sul +3 (19-22). Il primo parziale si chiude sul 23-26 in favore degli ospiti.

In avvio secondo quarto Soragna, Laquintana e Cefarelli portano l’Orlandina sul +11 (24-35). Veroli, con Samuels ed un ispiratissimo Cittadini tenta di rifarsi sotto fino al -5, ma Archie, Mays e un ottimo Soragna realizzano il massimo vantaggio paladino, +16 (32-48), quando manca poco più di un minuto al termine del primo tempo. Ma i padroni di casa cercano di chiudere il primo tempo nel miglior modo possibile e realizzano, guidati da Cittadini e Sanders, un mini-break di 5-0 (37-48).

Al rientro dagli spogliatoi Veroli scende in campo con grande energia e continua il suo recupero iniziato prima dell’intervallo riducendo nuovamente lo svantaggio sino al -5 (45-50). Archie tenta di tenere avanti i suoi, ma Cittadini, Rossi e Carenza ristabiliscono la parità a quota 54. Il terzo quarto si chiude sul 57 pari.

L’ultimo parziale si apre con la tripla di Rossi per il vantaggio laziale, Veroli gioca in questo frangente la sua migliore pallacanestro, non vuole perdere l’imbattibilità in casa e rimonta, mantenendo il vantaggio sul +3 (65-62). Ma l’Orlandina non ci sta e con una grande prova di squadra, guidata da Archie e da uno strepitoso Benevelli allunga nuovamente sul +12 (67-79) a tre minuti dal termine del match. Sanders tenta di salvare il salvabile, ma i paladini dimostrano la loro superiorità e la gara si chiude sul 74-82.

“Abbiamo dimostrato di poter vincere contro chiunque – dice il presidente Sindoni nel post-partita -, siamo una squadra solida e non finirò di ringraziare uno per uno tutti i nostri giocatori.”

GZC Veroli – Upea Orlandina Basket 74-82 (23-26; 37-48; 57-57)
Veroli: Sanders 11, Cittadini 25, Tomassini 4, Samuels 11, Casella 8, Rossi 6, Blizzard 6, Carenza 3, Giammo e Ondo Mengue n.e. Coach: Ramondino.
Orlandina: Soragna 14, Nicevic 6, Portannese 8, Mays 10, Archie 28, Basile, Laquintana 4, Benevelli 9, Cefarelli 3, Ciribeni n.e. Coach: Pozzecco.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close