ProgettoSicilia

Messina: incontro sul “Grano”, la moneta dal sapore tutto siciliano

ProgettoSicilia

Domenica 1 dicembre, alle ore 10, presso il  Salone delle Bandiere del comune di Messina, si terrà il convegno-dibattito organizzato da “Progetto Sicilia” per promuovere la legge di iniziativa popolare per l’ “Adozione del Sistema Monetario Siciliano, Grano”.

progetto sicilia
“La nostra iniziativa – afferma Pippo Pizzino, residente a Brolo, imprenditore e promotore del “Progetto Sicilia” – dimostra come, utilizzando la moneta Grano, sia possibile realizzare subito importanti obiettivi utilizzando uno strumento qual è la moneta regionale, complementare al sistema monetario delle banche centrali europee, per reperire le risorse necessarie per finanziare gli investimenti strategici che darebbero lavoro a 250.000 disoccupati siciliani. Questo consentirebbe di riequilibrare il gap infrastrutturale rispetto al resto d’Italia, la differenza del numero degli occupati rispetto al tasso di attività, il reddito disponibile delle famiglie da € 13.000 a € 18.000, riportando questi indicatori nelle medie nazionali, e infine il Pil regionale che crescerebbe nel 2014 da 82 a 96 mld di euro, pari a circa un punto percentuale del Pil Nazionale”.

tn
Il progetto fornisce una documentata rappresentazione della situazione reale, dalla quale è facile rilevare come non sia più possibile evitare la crisi economica e la nuova migrazione, soprattutto giovanile. Si è individuato il problema specifico e contingente nella mancanza di liquidità che, irrisolvibile con l’attuale sistema monetario, deve adottare subito una moneta complementare.
La moneta complementare è in definitiva una divisa territoriale che da risalto al concetto di filiera corta e di crescita sostenibile. Nasce libera dal vizio del debito e dell’interesse, ha funzione di strumento di scambio e di pagamento e rende improbabile la formazione di una riserva di valore. Infine si spiega come l’utilizzo di questo strumento non convenzionale, quale è il sistema monetario siciliano complementare può permettere di raggiungere questo obiettivo nel pieno rispetto di ogni legge e/o norma Europea, Nazionale e Regionale.
Lunedì 23 dicembre verrà presentato il Progetto di Legge, mentre giovedì 2 gennaio vi sarà la prima Legge Regionale voluta dal Popolo Siciliano.

1426380_608830262510101_1751232497_n
Appuntamento a domenica prossima quindi dove si svolgerà a Messina l’iniziativa divulgativa tesa alla raccolta di firme. Come previsto infatti dall’art 12 dello Statuto speciale della Regione Siciliana occorreranno almeno diecimila firme di cittadini iscritti nelle liste elettorali dei comuni della Regione.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close