perdichizzi_pp

BASKET: “GLI ARBITRI DECISIVI A FIRENZE”


“A Firenze, il nostro approccio alla partita è stato ottimo, di fatto siamo riusciti a portarci in vantaggio nei primi 12 minuti di gioco. Sono state le continue discussioni con gli arbitri a causa dei falli tecnici ed antisportivi assegnatici che hanno fatto si che si perdesse il nostro spirito e si riaccendesse quello di Firenze.”
Sono queste le parole di coach Giovanni Perdichizzi nei confronti della sconfitta fuori casa dell’ Upea Orlandina Basket contro Brandini Firenze, partita che si è conclusa con il risultato di 79 a 68 per la compagine Toscana. Il prossimo avversario che l’Upea dovrà affrontare questa domenica in casa, nella settima giornata di campionato di DNA, è Trieste. ”Carra, Zaccariello e Moruzzi sono tre validi esterni, come anche i lunghi Gandini e Ferraro” dice coach Perdichizzi. “Dobbiamo sicuramente puntare sulla difesa in modo tale da non dare agli avversari punti di riferimento in attacco. Trieste è una squadra molto cresciuta poiché da sei giocatori adesso ne possiede otto da schierare costantemente. Siamo cresciuti molto anche noi però e ciò è visibile attraverso giocatori quali Alessandri e Damiani mentre Crow si sta standardizzando. Aspettiamo che Casati si riprenda definitivamente e che Pellegrino acquisti quel tanto di cattiveria in più da farlo diventare un lungo pericoloso sotto le plance.” Perdichizzi si sofferma anche un attimo a lodare la professionalità di Michele Cardinali che ha mostrato la sua compostezza nella partita di domenica scorsa, nonostante fosse dilaniato dal dolore a causa della perdita del caro amico Marco Simoncelli.

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close