orl

Serie D: l’Orlandina torna da Noto con un buon punto, pari anche per Due Torri e Cittá di Messina

orl

Tre partite e tre pareggi per le squadre messinesi impegnate nella tredicesima giornata del Girone I del campionato di Serie D. Tra tutte, sorride l’Orlandina, che conquista un buon punto sull’ostico terreno del Noto. Delude il Due Torri in casa col Rende, pirotecnico 2-2 tra Cittá di Messina e Torrecuso.

Partiamo da Noto, dove al “Palatucci” i padroni di casa di mister Betta sfidano l’Orlandina di mister Raffaele, reduce da un periodo davvero nero. La partenza dei paladini è troppo soft e al 13′ i locali vanno in vantaggio. Lancio lungo dalla difesa e Allegretti si ritrova incredibilmente dinnanzi a Caserta. L’attaccante netino incrocia col sinistro da posizione defilata e batte l’estremo difensore ospite, 1-0. I paladini subiscono il contraccolpo psicologico e per una decina di minuti sembrano quasi spaesati. Il Noto, comunque, non ne approfitta e al 32′ Crinò scuote i suoi con un bel sinistro che il portiere locale Scordino mette provvidenzialmente in angolo. Il primo tempo non regala altre emozioni ma i biancazzurri sembrano quantomeno vivi.

La seconda frazione si apre con l’immediato pari di una feroce Orlandina. Crinò dalla destra mette in mezzo, sul primo palo si fionda Frisenda che di testa trafigge Scordino e regala ai suoi il punto del pareggio. I siciliani appaiono rinfrancati dal gol e al 57′ Crinò ha sulla testa il pallone del sorpasso. L’ex attaccante dell’Igea Virtus è però sbilanciato da un avversario al momento dell’incornata e, da pochi passi, spedisce la palla fuori di un soffio. I padroni di casa, sovrastati da una grande Orlandina nei primi 15′ della ripresa, abbozzano una reazione con le conclusioni pericolose di Lacheheb e Ciccone, ma in entrambi i casi Caserta è insuperabile. All’85’ i netini sfiorano il gol con una bella punizione di Conti, Caserta è superlativo e mette in angolo. Nell’operare l’intervento, però, il giovane estremo difensore orlandino si fa male al ginocchio ed è costretto a lasciare il posto a Pandolfo. Nel finale, Martusciello avrebbe sul sinistro la palla del successo, ma il tiro del centrocampista di origini campane si perde a lato. Dopo 5′ di recupero, il direttore di gara, il signor Affatato di Domodossola, pone fine alle ostilità. Tra Noto e Orlandina finisce 1-1, per un pari che accontenta tutti.

Meno felice di dividere la posta in palio è il Due Torri di Alacqua, che tra le mura amiche delude nuovamente al cospetto di un avversario ancora una volta più che abbordabile come il Licata della scorsa settimana. Ad inchiodare sullo 0-0 i pirainesi stavolta ci pensa il Rende, che si difende con ordine e impone un nuovo striminzito pari interno ai biancorossi siciliani. Infine, è scoppiettante 2-2 al “Celeste” di Messina tra i padroni di casa del Città e il Torrecuso. In vantaggio i campani al 3′ con Zerillo, i giallorossi trovano il pari con Bruno, prima di andare nuovamente sotto al 38′ a causa della rete di Pecora. A chiudere le marcature ci pensa Camarda, che nel finale di gara realizza dagli undici metri il definitivo 2-2.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close