elisa-gumina

S. Agata M.llo: mozione dei Consiglieri Gumina e Ortoleva per la Villa Falcone e Borsellino

elisa-gumina
Una nuova mozione per ottenere l’autorizzazione dalla Regione Siciliana ad utilizzare il ribasso d’asta risultante dall’affidamento della gara d’appalto di un finanziamento elargito nel Gennaio del 2012 dall’assessorato regionale al Turismo, per un  importo complessivo di 1 milione 558 mila euro al fine di realizzare dei lavori di riqualificazione funzionale allo sviluppo turistico. La villa sita sul lungomare di Sant’Agata Militello è stata irrimediabilmente danneggiata dalle mareggiate abbattutesi sulla nostra costa nel Dicembre 2011 ed i primi giorni di Gennaio del 2012 che causarono il crollo del muro fronte mare trascinato verso la spiaggia dai forti marosi. la mozione che pur essendo abbastanza articolata proponiamo nella sua interezza è indirizzata al Presidente del Consiglio Scurria e al Sindaco Sottile ed è firmata dai consiglieri di maggioranza Gumina e Ortoleva.

MOZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

PREMESSO:

· Che l’Assessorato Regionale del Turismo, con nota del 26.01.2012, notificava alComune di Sant’Agata Militello il D.D.G. di finanziamento per un importo complessivo di € 1.558.061,79 e richiesta di trasmissione documenti, per la realizzazione dei lavori di “RIQUALIFICAZIONE DI VILLA FALCONE E BORSELLINO FUNZIONALE ALLO SVILUPPO TURISTICO” a valere sulla linea di intervento 3.3.2.2 del P.O. F.S.E.R. 2007/2013;

· Che nel periodo intercorso tra la trasmissione da parte del comune di Sant’Agata Militello, del progetto esecutivo e l’emanazione da parte dell’Assessorato del decreto di finanziamento, l’arenile di Sant’Agata Militello ed in particolare l’area oggetto d’intervento, è stata interessata dal susseguirsi di eventi calamitosi meteo-marini di notevole intensità;

· Che le mareggiate del 8, 9, 10, 16, 17 e 18 dicembre 2011 ed infine, quelle di più forte intensità del 5 e 6 gennaio 2012, hanno causato ingenti danni all’arenile ed alle infrastrutture ad esso adiacenti e nella fattispecie provocando danni localizzati nel muro di protezione della Villa Falcone Borsellino per un tratto pari a circa 80.00 metri;

· Che a seguito dell’incontro tecnico preliminare avvenuto in data 23/02/2012 presso l’Assessorato Regionale del Turismo dello Sport e dello Spettacolo, l’Amministrazione Comunale con nota prot. n° 6232 del 02/03/2012, comunicava, all’Assessorato Regionale al Turismo allo Sport e allo Spettacolo, servizio V° “Opere di valorizzazione turistica”, la necessità di apportare una variante non sostanziale al progetto esecutivo di riqualificazione di villa Falcone Borsellino, conseguente agli eventi meteo marini, sopra specificati ed ampiamente documentati;

· Che la perizia di variante non sostanziale proposta non incide sull’importo dei lavori a base d’asta da appaltare, rimanendo così invariato l’importo dei lavori a base d’asta riportato nel quadro economico approvato con il D.D.G. di finanziamento per un importo complessivo di € 1.558.061,79;

· Che l’area danneggiata, insiste su una superficie, dove non sono previsti, interventi di trasformazione massivi dei luoghi e installazioni di strutture strategiche, rimanendo l’area danneggiata, interessata solo dall’attraversamento del percorso plano-tattile;

· Che al fine di verificare lo stato dei luoghi e la reale esigenza di apportare la variante proposta al progetto, a seguito dei danni subiti dal muro perimetrale di villa Falcone Borsellino, in data 10/03/2012 si è effettuato un sopralluogo sull’area interessata, alla presenza dell’arch. Bernardo Paratore progettista e direttore dei lavori dell’opera, dell’Ing. Pietro Inferrera progettista per la parte impiantistica, del R.U.P. Ing. Giuseppe Contiguglia per il Comune di Sant’Agata Militello e dell’Arch. Benedetto Termini, responsabile del procedimento per l’Assessorato Regionale al Turismo allo Sport e allo Spettacolo servizio V° “Opere di valorizzazione turistica”;

· Che l’area d’intervento, nella sua configurazione planimetrica generale, nella sua funzionalità, ad esclusione della parte danneggiata, si è convenuto, si possa ritenere accessibile e libera da impedimenti che potrebbero intralciare i lavori di riqualificazione previsti in progetto;

· Che l’Amministrazione pro-tempore si è fatta carico di inoltrare agli organi competenti le relative richieste di finanziamento per il ripristino e la messa in sicurezza della passeggiata e del tratto di muro di contenimento danneggiato, così da tutelare la pubblica incolumità e rendere completamente fruibile questo spazio pubblico.

· Che in data 17/06/2013 è stata espletata la gara d’appalto di che trattasi che si è conclusa con l’aggiudicazione alla ditta che ha offerto il ribasso del 30,1211% sull’importo a base d’asta di €.1.132.259,73;

CONSIDERATO:

· Che i danni sul muro perimetrale lato nord della villa Falcone e Borsellino rientrano nel novero delle calamità naturali per le quali l’amministrazione pro-tempore ha già comunicato agli organi competenti le risultanze dei sopralluoghi effettuati per verificare entità e caratteristiche del danno e relazionare sull’ammontare della spesa per il ripristino dei danni;

· Che il progetto di riqualificazione di villa Falcone e Borsellino, così come specificato in premessa è stato oggetto di ampia discussione e di aperto confronto, anche mediante la realizzazione di un plastico del progetto che è stato esposto al pubblico, con i cittadini e con coloro che con spirito positivo hanno voluto dare un contributo fattivo;

· Che il progetto di che trattasi è stato valutato, in riferimento ai requisiti del bando, con il massimo del punteggio previsto, facendolo rientrare in una visione strategica per il rilancio del turismo non solo della comunità santagatese ma dell’intero comprensorio dei Nebrodi;

RILEVATO:

· Che il progetto rientra in una visione strategica ampia e condivisa, compresa nella pianificazione del P.U.D.M. per il quale sono stati sottoscritti protocolli d’intesa con partners a diverso titolo;

· Che il progetto di riqualificazione di villa Falcone Borsellino risulta fortemente integrato con i precedenti processi di sviluppo locale avviati nel contesto territoriale dei Nebrodi, per ricordarne alcuni: patto territoriale di Messina, patto territoriale agricolo Nebrodi orientali, P.R.U.S.S.T. Valdemone, PIT 21, GAL Nebrodi PLUS, Piano Strategico “NEBRODI CITTA’ APERTA” , Piano integrato di Sviluppo Territoriale (PIST), Distretto Turistico, Centro Commerciale Naturale “Gallego”;

RITENUTO:

· Che, nel caso di specie, è possibile richiedere all’Ente finanziatore di utilizzare il ribasso d’asta che ammonta ad oltre 300.000 euro, atteso che le opere da realizzare appaiono compatibili con il l’opera finanziata e si raggiungerebbe l’obiettivo di completare il progetto e, pertanto, la riqualificazione dell’area;

SI PROPONE

al Consiglio Comunale di approvare la presente mozione, che impegna l’Amministrazione Comunale ad avviare ogni iniziativa utile al fine ottenere l’autorizzazione dalla Regione Siciliana ad utilizzare il ribasso d’asta risultante dall’affidamento della gara d’appalto, relativa alla riqualificazione della Villa Falcone e Borsellino, e da destinarsi alla realizzazione dei lavori di ripristino dei danni cagionati dalle mareggiate verificatesi nel mese di dicembre 2011 – gennaio 2012.

I Consiglieri Comunali Giuseppe Ortoleva e Elisa Gumina

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close