Seriedd

Serie D: Orlandina, che sfortuna! Pochi sorrisi per Due Torri e Città di Messina

Seriedd

Dodicesima giornata nel Girone I di Serie D molto negativa per le compagini messinesi, che in tre non realizzano nemmeno un gol e conquistano un solo punto con il Due Torri a fronte di due sconfitte targate Orlandina e Città di Messina.

Partiamo da Reggio Calabria, dove si affrontano Hinterreggio e Orlandina. I padroni di casa si dispongono in campo con un 4-3-3 che vede Gigliotti, Puntoriere, Aliperta e Cortese all’assalto della difesa dell’Orlandina. Mister Raffaele schiera i suoi ragazzi con un 3-5-2 privo però di Calabrese e Privitera.

Partono meglio i siciliani, che al 15′ sfiorano la marcatura con Martusciello che da fuori non è però preciso. Al 24′ è Cocimano a liberarsi per la conclusione ma anche l’ex fantasista del Vittoria non centra la porta. Al 36′ l’opportunità più ghiotta per gli ospiti. Frisenda si destreggia bene al limite dell’area e lascia partire un tiro che si stampa sulla traversa, per la disperazione dei sostenitori ospiti. Dopo un primo tempo ottimamente giocato, i biancazzurri vanno negli spogliatoi con in dote un amaro 0-0. Nel secondo tempo ancora Martusciello e Frisenda vanno alla ricerca del bottino grosso, ma senza fortuna. Al 63′ si vedono finalmente i padroni di casa con Gigliotti, che viene fermato ottimamente dall’estremo difensore Caserta in uscita. La medesima scena si ripete al 69′, mentre al 75′ Frisenda incrocia la conclusione sul secondo palo non trovando lo specchio della porta per un soffio. Quando tutto sembra ormai deciso, per gli ospiti arriva la beffa. Calcio di punizione dalla trequarti per l’Hinterreggio, in area svetta più in alto di tutti Ginobili che di testa batte Caserta, regalando un insperato successo ai suoi. Per l’Orlandina continua così il periodo nero che dura ormai da sette turni e domenica prossima a Noto è obbligatorio uscire dal tunnel. La compagine del presidente Romagnoli ha però un conto in sospeso con il fato che inizia a diventare pesante.

Se Atene piange, Sparta certamente non ride. Il Due Torri è infatti fermato in casa per 0-0 dal redivivo Licata. Al “Vasi” i biancorossi di Alacqua non riescono a sfondare il muro eretto dagli ospiti e si devono accontentare di un deludente e striminzito pari a reti bianche che comunque significa sorpasso nei confronti dell’Orlandina. Infine, sconfitta onorevole per il Città di Messina, che ad Agrigento di arrende per 1-0 all’Akragas. A decidere le sorti dell’incontro è Arena al 29′.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close