Rocca2

Capri Leone: Concialdi frena il Rocca, il Campofranco si impone 1-0

Rocca2

Si ferma a Casteltermini la cavalcata del Rocca di Capri Leone, che cade al cospetto dell’Atletico Campofranco nell’undicesima giornata del Girone A di Eccellenza dopo una partita combattuta e decisa dal colpo di un singolo.

Di fronte ad un grande pubblico, i giallorossi di mister Restivo si schierano con un 4-3-3, affidandosi all’estro di Concialdi e alla fisicità di Messina in avanti. Il Rocca di Capri Leone di mister Bongiovanni conferma il 4-2-3-1 con lo squalificato Regina sostituito da F. Bontempo al centro della difesa e con Monastra-Cocivera-Incognito a dar man forte all’unica punta Craccò. Dirige la sfida il signor Leotta di Acireale.

L’approccio alla partita dei biancazzurri non è esemplare e i padroni di casa cercano subito di approfittarne. Al 6′, punizione dal limite per Concialdi, sinistro a lato. Al 13′ prima vera occasione per i locali. Palla in mezzo dalla fascia, Marino prova da pochi passi a trovare la via del gol ma il solito, prodigioso Inferrera è reattivo e salva gli ospiti. I nisseni hanno un piglio diverso ma sono spesso sterili nella loro supremazia. Tra il 33′ e il 39′ a cercare la marcatura è il capitano Di Leo con due conclusioni da fuori. La prima è facilmente bloccata da Inferrera, la seconda si perde di poco alta sul fondo. I messinesi si vedono per la prima volta al 44′ con Monastra, che prova a sorprendere Semprevivo dal vertice sinistro dell’area di rigore ma il portiere giallorosso è attento. Dopo 1′ di recupero e un paio di tentativi firmati ancora Di Leo e Monastra, le compagini vanno a riposo sullo 0-0.

Nella ripresa il Rocca è più pimpante ma nel suo miglior momento la squadra biancazzurra va sotto. Fallo laterale per Concialdi che, in area, si sistema il pallone e con una rovesciata da antologia spedisce il cuoio alle spalle di un incolpevole Inferrera, regalando il punto del vantaggio ai suoi. I “leoni” reagiscono, complice l’ingresso di un vivace Naro, e al 62′ Monastra costringe Semprevivo ad un’uscita disperata che però sortisce i suoi effetti. Al 66′ è G. Bontempo a sfiorare il pari con una gran bordata su punizione, la sfera è di poco fuori. Nel frattempo, causa qualche decisione arbitrale controversa da cui scaturiscono vibranti proteste, il Rocca perde dalla panchina Cocivera per espulsione mentre Concialdi in campo continua a seminare il panico tra le maglie difensive degli ospiti. Al 75′ il solito Monastra salta il suo diretto avversario e scarica il destro da fuori, impreciso. Nel finale, Concialdi si beve la retroguardia ospite ma non riesce a concludere mentre dall’altra parte l’assedio del Rocca si conclude con un gol annullato a F. Bontempo per fuorigioco e qualche mischia infruttuosa. Dopo 4′ di recupero, il contestato signor Leotta manda tutti sotto la doccia, Atletico Campofranco batte Rocca di Capri Leone 1-0.

Per il Rocca, una buona prestazione nella ripresa a fronte di un primo tempo molto opaco in una gara giocata sostanzialmente alla pari ma segnata dalle giocate di un singolo, Concialdi, che hanno fatto la differenza. I biancazzurri restano comunque nelle zone alte della classifica, ben consci della propria forza e dei propri difetti. Per i nisseni, terzo successo consecutivo e adesso il sogno playoffs non è più un miraggio come sembrava qualche giornata fa.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close