969595_641961152499524_1182144559_n

S. Agata M.llo: il “registro delle unioni civili” una proposta concretizzabile?

969595_641961152499524_1182144559_n

Il presidente provinciale dell’Arci-Gay Rosario Duca è stato ospite del sindaco di Sant’Agata Militello per discutere sulla possibile istituzione, nel comune nebroideo, di un “registro delle unioni civili”. Tale “registro” permetterebbe, alle coppie iscritte, di essere considerate alla stesa stregua di quelle sposate, per quanto riguarda i provvedimenti di competenza comunale: casa, servizi sociali, trasporti, sport ecc.

Unioni civili, si definiscono, tutte quelle forme di convivenza fra due persone, legate da vincoli affettivi ed economici, che non accedono volontariamente all’istituto giuridico del matrimonio, o che sono impossibilitate a contrarlo, alle quali gli ordinamenti giuridici abbiano dato rilevanza o alle quali abbiano riconosciuto uno status giuridico. La classe delle unioni civili è molto variegata nel mondo e comprende un’estrema varietà di regole e modelli di disciplina: in particolare, le unioni civili possono riguardare sia coppie di diverso sesso sia coppie dello stesso sesso; il diritto non è rimasto indifferente all’evoluzione dei costumi ed esisteoggi un gran numero di provvedimenti legislativi che disciplinano le nuove unioni.

Sono 140 le città e i comuni italiani che hanno deciso di approvare il registro delle unioni civili, anche se, per dovere di cronaca, bisogna però ammettere, che si tratta di un piccolo sparuto gruppo, rispetto alla pletora di comuni che, ancora manifesta indifferenza o addirittura si contrappone all’acquisizione di tale provvedimento.

A Sant’Agata Militello l’iniziativa è stata fortemente voluta dal Presidente del circolo il megafono “Sant’Agata di Militello – Nebrodi” (che nell’ultima tornata elettorale ha appoggiato e supportato la vittoria del Sindaco Sottile). Fallo ha convinto il primo cittadino ad incontrare Il presidente provinciale dell’Arci-Gay Rosario Duca e ad aprire il comune nebroideo a tali disposizioni paritarie.

“La prima volta che proposi al Comune di Sant’Agata Militello l’istituzione di un”registro delle unioni civili era il 2002, allora era Sindaco Bruno Mancuso, e la mia proposta non fu neanche presa in considerazione!– riferisce il presidente Fallo- La delibera è già stata approvata nella nostra circoscrizione dal consiglio Comunale di Torregrotta ed è all’esame dei civici consessi di Ficarra e Brolo– continua Fallo-. Al registro si potranno iscrivere le coppie residenti e coabitanti nel nostro comune”.

Purtroppo va detto che anche altri comuni, come ad esempio Lipari ha discusso tale provvedimento in sede amministrativa, ma ha poi deciso di non approvarlo, a riferirlo è il consigliere di maggioranza Domenico Barbuzza, che assieme agli altri esponenti della compagine politica di opposizione rispetto al Sindaco Sottile, detiene la maggioranza dei voti in ambito consigliare.
” La proposta– dichiara alla stampa il Barbuzza- dovrà essere presentata dalla giunta, ma per poter entrare in vigore, dovrà essere votata dalla maggioranza dei consiglieri!”.
Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close