fiera_santagatando

Sant’Agata M.llo: il Sindaco dichiara “La festa del bestiame non si può fare!”

fiera_santagatando

Malgrado gli appelli a mezzo stampa, e le polemiche sollevatesi già all’indomani dell’ordinanza n°117 firmata dal sindaco lo scorso 8 Novembre, con la quale si disponeva l’annullamento della fiera storica del bestiame, sospesa a causa del rilevamento da parte del dipartimento di prevenzione dell’Asp 5 di un focolaio del morbo della “lingua blu” nel territorio di Torrenova. La fiera del Bestiame risalente addirittura, secondo alcuni reperti storici, al 1700, non si farà, a comunicarlo è lo Stesso sindaco Sottile, che ribadisce quanto scritto nella nota, “Sant’Agata Militello è zona di restrizione per questa malattia”, per questo l’amministrazione ha disposto l’annullamento dell’evento di compravendita dei capi di bestiame. Dapprima era stato il presidente del consiglio comunale Antonio Scurria a sollevare dei dubbi sull’opportunità di una simile restrizione, domandando all’amministrazione se non fosse il caso di limitare il divieto alle sole specie animali, che possono essere attaccate dal morbo della “blue tongue” che, stando alla definizione scientifica, colpisce: “la pecora, specie più sensibile all’infezione con sintomi clinici anche gravi; bovini e caprini, con sintomi lievi od assenti”. In seguito anche tutta la maggioranza aveva osteggiato
l’ordinanza, rilevando come la tipologia di virus, riscontrato dal dipartimento di prevenzione dell’Asp, colpisce esclusivamente alcune specie animali e precisamente i Bovini, Caprini ed Ovini, mentre gli equini, i suini, i conigli e tutti i volatili da cortile non sono colpiti da tale malattia. Per queste ragioni i consiglieri chiedevano di limitare solo a quelle specie il divieto, lasciando la possibilità di svolgere la fiera del bestiame per tutti gli altri generi. A fugare ogni dubbio e a dare una risposta definitiva intervengono: sia l’assessore al commercio Sonia Minciullo che il sindaco Sottile. La Minciullo spiega che” Malgrado l’Asp di Messina avesse già espresso parere sfavorevole allo svolgimento della fiera del bestiame, ho comunque contattato i veterinari dell’Asp Marzullo e Ravì, per chiedere la possibilità di effettuare lo stesso la fiera del bestiame solo con equini e suini, animali immuni dalla malattia. I veterinari hanno risposto di no, in quanto la legge vieta, in questi casi lo svolgimento di mercati e fiere. Penso, quindi, che questa amministrazione ha fatto tutto il possibile, per non perdere questo storico appuntamento, ma, come vedete, in questi casi, bisogna rispettare le direttive di legge”. Successivamente ad intervenire è lo stesso sindaco di Sant’Agata Militello Carmelo Sottile, che ribadisce la sua posizione: “La fiera del bestiame non si farà, per me la questione è chiusa, ma certo – ha affermato il sindaco -se l’Asp di Messina avesse rettificato la sua nota, dando parere favorevole con le dovute limitazioni, avremmo preso in considerazione la possibilità di revocare l’ordinanza, che come abbiamo ampliamente dimostrato è supportata da un preciso parere da parte del dipartimento di prevenzione dell’Asp 5″.

Domani 14 Novembre, quindi, a Sant’Agata Militello, vedremo solo le bancarelle dislocate su tutto il lungomare. proprio per la vastità della fiera e per l’influenza che essa può avere sulla circolazione stradale, il comandante della Polizia Municipale, Antonino Ciccarello, ha disposto le seguenti variazioni alla viabilità ordinaria:
a) divieto di circolazione e sosta con rimozione per tutti i veicoli sull’area destinata allo svolgimento della fiera, che comprende: la via Cosenz nel tratto compreso tra la via Ragusa e la via Campidoglio, il viale della Regione Siciliana dalla rotonda della via S. Giuseppe alla rotonda della villa Falcone e Borsellino;

b) doppio senso di circolazione nella via Cosenz nel tratto compreso tra la via Campidoglioe la rotonda della villa Falcone e Borsellino;

c) divieto di sosta con rimozione ambo ilati nella via Cosenz nel tratto compreso tra il ponte sul torrente Vallone Posta e la rotonda della villa Falcone e Borsellino ad eccezione del lato monte del tratto della via Cosenz compreso tra il vicolo Ferrovia 1° e il ritrovo La Capannina.

d) istituzione sul piazzate antistante il Palazzo del Tribunale, di n. 5 posteggi da riservare, ai sensi delFart. 188 del C.d.S. e dell’art. 381 del Regolamento di esecuzione del C. d. S.. ai veicoli che trasportano persone diversamente abili;

e) doppio senso di circolazione nella via Roma, con il divieto di sosta nel senso di marcia Mare/Monte dal passaggio a livello;

f) Gli abitanti del complesso “Domus Magistri” e quelli della case adiacenti transiteranno dalla stradella retrostante il ristorante “Carletto”;

g) divieto di sosta su ambo i lati nel tratto della via Ragusa compreso tra la via Cosenz ed il ponte della ferrovia e sul lato destro della stessa via Ragusa, nel tratto compreso tra il ponte della ferrovia ala via Duca D’Aosta nel senso di marcia mare -monte;

h) divieto di sosta con rimozione direzione ME/PA su via Angelo Micalizzi, superato l’ingresso del piazzale degli uffici della Guardia Costiera sino al cartello fine;

i) Invitare gli automobilisti, che percorrono la via Consolare Antica con direzione centro città o Palermo, a percorrere la S. P. Papa per Torrecandele, la ex S.S.l13,oggi via Torrecandele e la via Medici.

La fiera si concluderà venerdì 15 nel pomeriggio.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close