Rocca

Capri Leone: superlativo Rocca, Alcamo annichilito

Rocca

Uno straripante Rocca di Capri Leone batte per 5-1 l’Alcamo nella 10a giornata del campionato di Eccellenza Girone A e si porta in seconda posizione solitaria alle spalle della capolista Kamarat, corsara sull’ostico campo del Serradifalco.

Al “Nuovo Comunale” di Rocca, si affrontano due formazioni in alto in classifica, entrambe alla ricerca di conferme. Mister Bongiovanni opta per il 4-2-3-1 con Craccò riferimento avanzato e il trio Incognito-Cocivera-Monastra alle sue spalle. In mezzo va Zingales, Giacomo Bontempo è il sacrificato in panchina. Risponde l’Alcamo di mister Chico con Cardinale a dettare i tempi in a centrocampo e Gambino in avanti, sorretto da Galluzzo, Di Giuseppe e Cacciafeda. Dirige la gara il signor Costanza da Agrigento.

Parte fortissimo il Rocca che al 5′ passa in vantaggio. Angolo di Cocivera, buco multiplo per la difesa bianconera e Zingales da pochi passi trafigge il giovane Conticelli per l’1-0. Ci si attende una risposta dell’Alcamo ma sono i padroni di casa che continuano a macinare gioco. La fascia sinistra è una delizia per i biancazzurri e al 14′ l’ottimo Fabrizio Bontempo dal fondo trova in area Monastra che di testa fa centro per il punto del 2-0. L’Alcamo ha una timida reazione con una punizione di Cardinale che però Inferrera neutralizza senza difficoltà.  Al 24′ il Rocca cala così il tris. Lancio lungo, contrasto aereo di Craccò e palla che sembra facile preda della difesa ospite. I bianconeri, però, si addormentano inopinatamente e Monastra ne approfitta per beffare Conticelli siglando il gol numero 3 per i “leoni”. Al 26′ è Cocivera a sfiorare l’eurogol con una conclusione dalla distanza che si perde a lato. Bisogna attendere il 38′ per vedere una reale occasione per l’Alcamo: Gambino si inventa la giocata e dal limite prova a battere Inferrera con una bellissima girata, palla out. Dopo 3′ di recupero il signor Costanza manda tutti a prendere un tè caldo.

La seconda frazione di gioco vede in avvio un Alcamo più pimpante che, dopo pochi secondi, trova il gol dell’1-3 con Galluzzo, la cui conclusione da fuori viene deviata da Margò beffando così l’estremo difensore locale. I bianconeri hanno un piglio diverso e per i primi 10′ del secondo tempo giocano anche un discreto calcio ma il Rocca al 55′ trova il 4-1 che abbatte gli ospiti. Punizione di Cocivera, in area tra tutti svetta imperioso Galati che batte Conticelli e chiude virtualmente la contesa. Il Rocca sfiora anche il pokerissimo con Monastra, ottimamente servito da Incognito che taglia tutto il campo, supera tre uomini e consente al numero 11 biancazzurro di scaricare un sinistro dal limite che finisce però a lato. Al 65′ ancora protagonista Galati, che con un grande passaggio filtrante innesca Craccò. Il bomber ex Orlandina si presenta a tu per tu dinnanzi al portiere ospite e di interno destro lo supera, depositando in rete il gol numero 5 del Rocca. Nel finale l’Alcamo prova ad accorciare le distanze ma nè Cardinale, nè Di Giuseppe, nè Galluzzo riescono a superare Inferrera. Dopo 4′ supplementari, l’arbitro dice che può bastare così. Rocca batte Alcamo 5-1, in una gara sorprendentemente a senso unico.

Per i padroni di casa una partita davvero splendida sotto ogni punto di vista, giocata bene ed in maniera accorta che vale il secondo posto in solitaria in classifica. Per l’Alcamo una brutta battuta d’arresto che però non cancella quanto di buono fatto fino ad ora dai ragazzi di mister Chico, che restano comunque nelle zone alte della graduatoria nonostante questo plateale passaggio a vuoto.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close