SCAMBIO COMENIUS pp

Gioiosa Marea: “cucina e ambiente, fonti per la vita” Germania e Italia a confronto nel progetto Comenius

SCAMBIO COMENIUS pp

“Cucina e ambiente: fonti per la vita”. Questo il tema del progetto Comenius che ha visto ospiti nei giorni scorsi sul territorio di Gioiosa Marea circa 50 ragazzi provenienti da Germania e Italia, per scoprire caratteristiche e peculiarità della cucina e dell’ambiente di Sicilia. Protagonisti sono stati gli studenti del liceo scientifico Archimede di Messina e i coetanei del Dossenberger-Gymnasium di Günzburg, in Germania. Dal 19 al 31 ottobre sono stati ospiti dell’agriturismo Santa Margherita, dell’omonima contrada gioiosana, per scoprire le caratteristiche dell’ambiente circostante, confrontare paesaggi e biodiversità, oltre che per partecipare ai laboratori didattici proposti dagli esperti del settore, strettamente legati alle produzioni enogastronomiche locali. Tra questi, quelli legati alla produzione dei prodotti caseari, dal latte ai formaggi e altri derivati, un laboratorio sulla produzione dell’olio d’oliva, con la dimostrazione di raccolta e molitura della olive, e quello legato alla produzione di prodotti da forno, denominato “dal grano al pane”, tenuto dagli esperti dell’associazione “La Spiga” di Gioiosa Marea. tutti i ragazzi, accompagnati e guidati dai rispettivi docenti, hanno non solo assistito, ma anche potuto mettere “le mani in pasta”, scoprendo non solo le tradizioni culinarie locali, ma proponendo le proprie nelle forme e nella lavorazione dell’impasto. Dopo aver preparato pane e maccheroni, tutti li hanno potuti gustare. Un’esperienza che è stata molto apprezzata da tutti i partecipanti, un’occasione di crescita e confronto reciproco per scoprire, alla fine, che nonostante le distanze geografiche non sono poi molte le differenze, e sono molte di più le cose in comune.

SCAMBIO COMENIUS 3

Il programma settoriale Comenius, istituito e promosso dalla Commissione Europea, si pone l’obiettivo di sviluppare la conoscenza e la comprensione della diversità culturale e linguistica europea e del suo valore, di aiutare i giovani ad acquisire le competenze di base necessarie per la vita e le competenze necessarie ai fini dello sviluppo personale, dell’occupazione e della cittadinanza europea attiva. Tra gli obiettivi operativi del programma ci sono, inoltre: migliorare la qualità e aumentare il volume della mobilità degli scambi di allievi e personale docente nei vari Stati membri; migliorare la qualità e aumentare il volume dei partenariati tra istituti scolastici di vari Stati membri, in modo da coinvolgere in attività educative congiunte almeno 3 milioni di allievi nel corso della durata del programma; incoraggiare l’apprendimento delle lingue straniere moderne; promuovere lo sviluppo, nel campo dell’apprendimento permanente, di contenuti, servizi, soluzioni pedagogiche e prassi innovative basati sulle TIC; migliorare la qualità e la dimensione europea della formazione degli insegnanti; migliorare le metodologie pedagogiche e la gestione scolastica.

Roberta Fonti

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close