0PXL1969

C. d’Orlando: l’Orlandina vince, decide un miracolo di Basile a 2 secondi dalla fine

0PXL1969

L’Orlandina conquista, grazie ad uno strepitoso Gianluca Basile, che mette a 2 secondi e mezzo dal termine il canestro della vittoria, due punti importantissimi per il suo campionato. I ragazzi di coach Pozzecco continuano a regalare ai propri tifosi entusiasmo ed emozione conquistando la terza vittoria consecutiva nel campionato di Lega Gold.

È già spettacolo prima dell’inizio della gara, con gli ultras che espongono lo striscione “31-10-13 Grazie!”, ringraziando i propri beniamini per la vittoria nel derby di giovedì a Barcellona.

Nei primi minuti del match le mani sono fredde e gli errori si susseguono da ambo i lati. Ci pensa Ronell Taylor ad aprire le danze, con una bomba dall’angolo che serve a far entrare in partita Nicevic e Archie. I veronesi però sono ispiratissimi dalla linea da tre: Taylor ne mette 3 su 3 e coach Pozzecco è costretto a chiamare timeout sul 6-11. Al rientro l’Upea è tutt’altra squadra, difende forte ed in un paio di minuti è avanti di due lunghezze (15-13). Gandini riporta tutto in parità, Basile dall’angolo infila la tripla per il +3 paladino (18-15), ma Da Ros risponde immediatamente. Il parziale si chiude sul 20-18 in favore dei padroni di casa.

In avvio secondo parziale l’Orlandina vola sulle ali dell’entusiasmo: Mays da tre, la schiacciata di Archie e la bomba di Cefarelli valgono il +8 paladino. Manca però l’apporto di Marco Portannese, che continua a sbagliare e il suo tabellino dice 0/7 al tiro. Coach Ramagli vuole parlarci su e al rientro i giallo-blu, guidati da un super Callahan, mettono a segno un mini-break di 7-0 riportandosi sul -1. La difesa paladina si stringe, Mays e Nicevic costruiscono un nuovo +3, gli ospiti si affidano a Boscagin e Taylor, ma i bianco-blu trovano in Archie e Nicevic la forza per spingere. Si va all’intervallo lungo con l’Upea avanti di 4 lunghezze (40-36).

0PXL1407

Al rientro dagli spogliatoi Smith piazza la tripla per il -1 scaligero. Entra finalmente in gara Portannese, ma anche gli ospiti sono in partita e Smith lo dimostra inchiodando il pareggio a quota 43. In uno scontro a rimbalzo Archie rimedia una botta al volto e viene sostituito da Cefarelli. Nicevic tenta di mantenere il vantaggio paladino, ma è il momento di Verona: Taylor, Carraretto, Callahan e Da Ros sono gli autori dell’8-0 scaligero che vale il +6 ospite (45-51 a 2′ dalla fine del terzo quarto). Coach Pozzecco chiama time-out per strigliare i suoi, che, tornati sul parquet, dimostrano di voler riprendere le redini del match. Arriva la tegola del quarto fallo di Nicevic, ma ci pensa Gianluca Basile ad interrompere il digiuno Upea, con una bomba che infiamma il PalaFantozzi e consente a Mays di siglare il -1 (50-51). Il parziale si chiude sul 50-53.

In avvio ultimo quarto, quando è il momento di completare il recupero, i paladini sono privi di Nicevic e non riescono a tenere gli ospiti, che allungano fino al +7 guidati da Boscagin e Callahan (50-57). Ma nei momenti in cui il pallone brucia le mani di Gianluca Basile non tremano, i compagni lo cercano e lui non tradisce le aspettative, mette la bomba del -4 a 5 minuti dal termine della gara. I ragazzi di coach Pozzecco vogliono questi due punti, difendono il loro canestro con le unghie e con i denti e Nicevic e Mays mettono a segno il nuovo vantaggio paladino: 59-57 quando mancano 2 minuti alla fine del match. Nell’azione successiva si perdono però ingenuamente Da Ros, che da solo da sotto canestro firma il 59 pari. Mays si butta in aria per riportare i suoi in vantaggio, ma Taylor ci mette un attimo a riportare la parità. Basile va in lunetta, ma fa solo 1/2 con 18 secondi ancora da giocare: il punteggio è di 62-61. L’Orlandina commette però un ingenuità: ha ancora un fallo da spendere, ma coach Pozzecco dice ai suoi di non usarlo. Mays fa fallo su Taylor quando mancano solo 2 secondi e mezzo. Taylor fa 2/2, Verona è avanti di un punto. Pozzecco chiama time out, ovviamente lo schema è: palla a Basile. E Gianluca Basile si conferma eroe di giornata: segna con il fallo ed il PalaFantozzi esplode!! Sbaglia appositamente il tiro libero per far scorrere gli ultimi 5 decimi rimasti sul cronometro e l’Orlandina può festeggiare la vittoria con il punteggio di 64-63.

Il tabellino:
Upea Orlandina Basket – Tezenis Verona 64-63 (20-18; 40-36; 50-53)
Orlandina Basket: Basile 14, Laquintana, Benevelli, Nicevic 16, Portannese 3, Mays 18, Archie 10, Cefarelli 3, Busco e Ciribeni n.e. Coach: Gianmarco Pozzecco.
Tezenis Verona: Grande, Smith 7, Taylor 16, Reati 3, Carraretto 4, Boscagin 6, Callahan 14, Gandini 2, Da Ros 11, Salafia n.e. Coach: Alessandro Ramagli.

(Le foto sono di Joe Pappalardo)

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close