L'esultanza della panchina giallorossa

Barcellona: Maresca e Fantoni trascinano la Sigma, Trapani ko

L'esultanza della panchina giallorossa

La Sigma Basket Barcellona si aggiudica il primo derby ufficiale della stagione. Partita dalle mille emozioni quella giocata in un “PalAlberti” caldissimo, con la Sigma Barcellona e la Lighthouse Trapani che non hanno deluso le aspettative. Gara avvincente con una cornice di pubblico caldo e corretto da entrambe le parti, 77-70 per i barcellonesi il risultato finale.

Spettacolo dal primo minuto al “PalAlberti”, con i giallorossi che partono subito forte con un break di 4-0 firmato Tommaso Fantoni. Tra le fila di Trapani, però, Ferrero non sta fermo e scuote i suoi mettendo 9 punti a referto. Gli ospiti riescono anche a portarsi avanti nel punteggio (12-10), ma Fantoni,Young e Collins riportano immediatamente a galla i compagni con un mini break di 11 punti, 21-12 quando sul cronometro restano due minuti scarsi di gioco. Baldassare e Lowery in un impeto d’ira riescono ad accorciare le distanze concludendo il primo periodo con il punteggio di 21-19.

Nel secondo periodo cuore e anima fanno nuovamente da padroni sul parquet. I granata continuano la scalata da dove avevano lasciato nel primo quarto. Baldassare e Rizzitiello si portano sul +3, 21–24, quando mancano sette minuti al termine del periodo. Questione d’orgoglio per il capitano Maresca e per il “guerriero” Fantoni che, realizzando 6 punti consecutivi, scaldano maggiormente l’ambiente e smuovono il punteggio, 27-24. I ragazzi di Lino Lardo con i soliti portavoce Baldassare e Lowery non lasciano scappare i padroni di casa, che a suon di canestri dalla media e di triple cercano di scrollarsi da dosso gli avversari. 42-35 è il punteggio dopo 20 minuti di gara.

Al rientro dagli spogliatoi il copione Sigma sembra essere lo stesso del primo quarto, un break di 4-0 siglato Young–Maresca, poi subito Renzi fa la voce grossa inchiodando i primi due punti granata del quarto. La buona pressione difensiva giallorossa frutta il +14 dopo quattro minuti di gioco, 51-37. Tra i ragazzi di coach Lardo, fa il buono e il cattivo tempo il solito Renzi autore di 11 punti consecutivi. Lowery e Rizzitiello accorciano nuovamente le distanze riportandosi a -6 quando manca poco più di un minuto al termine del tempino, 59-53. Il terzo quarto termina 61-55.

Si torna in campo per l’ultimo atto di questo accesissimo match. A sbloccare il punteggio ci pensano i ragazzi di coach Perdichizzi dopo due minuti di gioco, ma subito Trapani ingrana la quinta marcia accorciando il vantaggio a -1, 65-64 quando mancano 5 minuti alla fine del match. Proprio in questo momento arriva il ruggito di Young, Filloy e Collins che allontanano di 7 punti Ferrero e compagni. La gara termina con il punteggio di 77-70.

C’è grande soddisfazione in sala stampa, confermata dalle parole del coach Giovanni Perdichizzi: «Abbiamo giocato contro una squadra vera una partita intensa, quaranta minuti vissuti intensamente sia in attacco sia in difesa. Sono soddisfatto della squadra e dell’atteggiamento messo in campo dopo la sconfitta di Brescia. Continueremo a lavorare con il massimo impegno, archiviata questa vittoria, tra qualche ora cominceremo a pensare al prossimo derby».

Sigma Barcellona – Lighthouse Trapani 77 – 70 (21 – 19); (42 – 35); (61 – 55) ; (77 – 70)

Sigma Barcellona: Young 10, Dispinzeri n.e., Toppo 3, Maresca 17, Natali 6, Collins 9, Filloy 15, Iurato n.e., Pinton, Fantoni 17; Coach Giovanni Perdichizzi.

Lighthouse Trapani: Renzi 15, Bartoli , Lowery 13 , Baldassare 6, Bossi 2, Rizzitiello 8, Ianes 4, Tabbi , Parker 10, Ferrero 12; Coach Lino Lardo.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close