fotoArticolo_2788-306x172

Salute: i cibi dell’Autunno, cosa mangiare per stare bene e in forma

kjdf

Mangiare cibi sani e di stagione è ormai diventato un must per coloro che desiderano il giusto equilibrio nell’apporto di sostanze nutrienti al proprio organismo associandolo molto spesso ad una regolare attività fisica per mantenersi in splendida forma. Ma dopo il caldo sole estivo le giornate iniziano ad accorciarsi e con la graduale diminuzione delle temperature la tendenza a mangiare di più aumenta, privilegiando cibi pesanti e più grassi a discapito di alimenti leggeri, come frutta e verdura di stagione, che sono invece un ottimo alleato per affrontare al meglio e con la giusta carica l’autunno.

dieta-autunno-680x510
Dai dati di italiasalute.it un dettagliato vademecum utile per conoscere le prelibatezze di frutta e verdura che la stagione autunnale ci offre.
Prima tra tutti l’uva ricca di ferro, calcio, fosforo, vitamina A-C-P e B6. Ha proprietà antiossidanti e anticancro, è altamente energetica ed ha un considerevole valore calorico (100 gr contengono circa 70 calorie) quindi è preferibile non eccedere se si hanno problemi di peso.
La pera, considerata una fonte naturale di minerali, come il potassio, il fosforo, il calcio, il magnesio, fornisce zuccheri semplici e non mette a rischio la nostra linea (contiene appena 30 calorie per 100 grammi). Inoltre, grazie all’alto contenuto di fibra, è ottimo per regolarizzare l’intestino in modo naturale.
Il caco ha preziose proprietà drenanti e diuretiche, è ricco di vitamina C, di beta-carotene e di potassio. Ricco di antiossidanti naturali, aiuta l’organismo a proteggere le cellule dall’effetto dei radicali liberi. È un concentrato di energia (70 calorie per 100g), quindi ottimo per chi pratica sport, da mangiare con moderazione per persone in sovrappeso. Inoltre, la notevole quantità di zucchero lo rende un frutto poco indicato anche per chi soffre di diabete.
Le arance e i mandarini, noti a tutti per il loro alto contenuto di vitamina C, sostanza antiossidante utile per contrastare i malanni di stagione, stimolano la funzionalità intestinale e la sensazione di sazietà. Sono preziosi anche per mantenere elastica e giovane la nostra pelle grazie alle loro proprietà antiossidanti.
La mela è un frutto ricco di proprietà benefiche: contiene sali minerali quali potassio, magnesio, sodio, ferro, fosforo, zolfo, calcio, sodio, la vitamina B1 che combatte inappetenza, stanchezza e nervosismo, la B2 che facilita la digestione ed è ricca di proprietà antiossidanti e la vitamina C. È un frutto con pochissimi zuccheri e grassi, inoltre è ricco di pectina, che contribuisce a tenere sotto controllo il tasso glicemico contenuto nel sangue.

frutta-e-verdura-di-stgione-ottobre

Anche per quanto riguarda la verdura, in autunno abbiamo solo l’imbarazzo della scelta.                                                                   C’è quella a foglia verde, come gli spinaci, le bietole e le verze, che sono un vero e proprio serbatoio vitaminico contenendo vitamina A, C, E, K indispensabile per favorire la coagulazione del sangue e la B5. Queste verdure vantano anche un elevato contenuto di antiossidanti che aiutano a contrastare l’insorgenza di radicali liberi. Sono alimenti ricchi di luteina, sostanza che protegge gli occhi dalle radiazioni solari, e di ferro, in particolar modo gli spinaci.
La zucca, alimento ricco di beta – carotene, che ha la funzione di contrastare l’insorgere di radicali liberi, è dotata di proprietà antitumorali ed efficace nell’aiutarci a proteggere il sistema circolatorio. Contiene vitamina A, B e C e minerali come calcio, sodio, potassio, fosforo, rame, magnesio, ferro, selenio, manganese e zinco. È un ortaggio povero di calorie (17 calorie per 100 grammi) e di zuccheri con un notevole potere saziante.
Il radicchio, importante per le sue proprietà depurative e diuretiche, è un potente alleato nella prevenzione delle malattie legate all’invecchiamento. Ha un elevato contenuto di vitamine (A, B2 e C), sali minerali e fibre. Inoltre è fortemente indicato per le persone che soffrono di artrite e reumatismi.
Infine, ma non meno importanti, i legumi che forniscono un elevato contenuto energetico, proteico e sono ricchi di carboidrati, in particolare gli amidi. Sono inoltre degli ottimi regolatori intestinali, grazie all’elevata presenza di fibre.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close