20131026_153308

Calcio: anticipi, grande Sinagra, 1-1 tra Virtus Capo d’Orlando e Mistretta

20131026_153308

Comincia con gli anticipi del sabato in Promozione e Prima Categoria il fine settimana calcistico per le compagini messinesi impegnate nei tornei dilettantistici. Grande vittoria del Sinagra, che espugna Messina e porta a casa tre punti preziosi, finisce invece 1-1 la sfida di Prima Categoria tra Virtus Capo d’Orlando e Città di Mistretta.

Partiamo dal torneo di Promozione, che nel pomeriggio di oggi ha visto uno straordinario Sinagra espugnare Messina al cospetto dei padroni di casa del Messina Riviera Nord. I gol dell’esordiente under Caminiti e di Nunzio Mancuso regalano un successo d’oro ai giallorossi di mister Andrea Ioppolo, stoici nel secondo tempo a resistere al ritorno dei locali in dieci uomini per l’espulsione di Gaudio, giunta al 52′.

In Prima Categoria, bene la Futura Brolo di Ricciardello, che regola con il classico punteggio di 2-0 il Collesano. A decidere la sfida in favore dei brolesi, una doppietta dal dischetto di Spinella, freddissimo sia al 32′ che all’87’ nel battere l’incolpevole Cilluffo. Perde invece male la Sfarandina, 4-1 in trasferta con il Cerda.

Al “Ciccino Micale” di Capo d’Orlando, intanto, si dividono la posta la Virtus Capo d’Orlando di mister Bonfiglio e il Città di Mistretta di mister Dolcemaschio. In primo tempo è abbastanza noioso e solo Arpidone, attaccante degli ospiti, mette a serio rischio lo 0-0 spedendo fuori da posizione molto favorevole al 17′. Il secondo tempo è più scoppiettante e al 56′ M. Lombardo si guadagna un rigore che trasforma con il suo preciso mancino, portando in vantaggio gli orlandini. La Virtus avrebbe l’occasione di chiudere il match al 60′ con un grande contropiede di Neri, ma l’attaccante è sfortunato e trova il palo sulla sua strada a dirgli di no. Gli ospiti reagiscono e pervengono al pari tre minuti dopo con il solito Arpidone, abile a sfruttare un cross dalla sinistra e a battere Galvagno. Poi, la Virtus sfiora il gol del successo per due volte con Li Puma. All’82’ la girata di testa dell’attaccante finisce di pochissimo a lato e poco dopo la sua conclusione a tu per tu con l’estremo difensore ospite Arasi è altissima. Il Città di Mistretta rischia il colpaccio nel recupero con Mammano, che impegna severamente Galvagno, ottimo in tuffo a deviare in angolo. Finisce così 1-1 tra Virtus e Mistretta, per un pari che accontenta più gli amastratini che i paladini.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close