20131025_111833

C. d’Orlando: Orlandina, presentato Andrea D’Agostino

20131025_111833

Nuovo colpo di mercato per l’Orlandina Calcio del presidente Massimo Romagnoli, che stamane in conferenza stampa ha presentato il nuovo difensore biancazzurro Andrea D’Agostino.

Classe 1985, giocatore dalla vasta esperienza in Lega Pro e D ed ex tra le altre di Foggia, Pavia ed Internapoli, D’Agostino è un difensore centrale dotato di grande esplosività, di buona stazza e con un mancino molto educato. «La trattativa è stata davvero rapida, abbiamo trovato un accordo con il ds Cirillo in pochi giorni e sono contento di essere qui. Sono fermo da quasi cinque mesi ma mi sono allenato regolarmente. Non sono al 100%, è ovvio, ma credo e spero di poter dare il mio contributo fin da subito mettendo a disposizione la mia esperienza».

A margine della presentazione del nuovo difensore, hanno parlato anche il ds Marco Cirillo e l’allenatore dei paladini Peppe Raffaele. «Visti i problemi che abbiamo attualmente in difesa – spiega il tecnico biancazzurro – per la contemporanea assenza dell’infortunato Fascetto e dello squalificato Russo, l’arrivo di D’Agostino era necessario. Ovviamente non è mai facile buttare nella mischia un ragazzo appena arrivato che non conosce nemmeno il nome di alcuni dei suoi compagni di squadra ma, essendo in emergenza, dobbiamo fare di necessità virtù. Domenica ci attende una partita ostica contro una delle deluse di questo campionato. L’Agropoli ci è dietro in classifica ma ha una rosa che, sulla carta, deve e può lottare per il vertice. Veniamo da due sconfitte immeritate con Savoia e Pomigliano. Se con il Torrecuso siamo stati fortunati, nelle ultime due uscite posso tranquillamente dire che è stato esattamente l’opposto. Non voglio parlare di arbitri ma diciamo le cose come stanno, sia con il Savoia che a Pomigliano alcuni episodi sono andati palesemente contro l’Orlandina. Poi c’è stato qualche errore anche da parte nostra ma nel calcio ci sta, non ho assolutamente nulla da rimproverare ai ragazzi».

Dell’Agropoli ha parlato il direttore Cirillo, che conosce bene i campani: «Questa è una squadra importante che, sulla carta, potrebbe dare fastidio al Savoia insieme all’Akragas e alla Battipagliese. Hanno una coppia centrale difensiva di tutto rispetto, composta da giocatori che hanno calcato campi importanti come Scognamiglio e Panini, a centrocampo c’è Toscano, in avanti si concedono il lusso di tenere fuori uno tra Palumbo, Tarallo e Vitale, tre attaccanti che l’anno passato hanno in totale fatto più di 50 gol in una sola stagione. Stiamo parlando di una formazione che vive un momento non felice ma che tecnicamente è superiore a gran parte delle squadre presenti in questo campionato. Dovremmo metterla sul ritmo, in modo da sopperire ad un gap tecnico che evidentemente c’è».

Domenica al “Ciccino Micale” di Capo d’Orlando l’Orlandina sfiderà l’Agropoli nella nona giornata del torneo di Serie D senza Fascetto infortunato e con Russo e Crinò appiedati dal giudice sportivo. Orioles è in dubbio per il solito problema al ginocchio ma i paladini da oggi potranno contare quantomeno sulla qualità e l’esperienza di Andrea D’Agostino.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close