Io e giac

Capri Leone: Bontempo a Radio DOC: «Rocca “fuoco di paglia”? Gliela faremo mangiare»

Io e giac

Nella serata di ieri, il centrocampista dell’Usd Rocca di Capri Leone Giacomo Bontempo è intervenuto ai microfoni di Radio DOC durante la trasmissione “Sport Park” per parlare della situazione non felicissima dei biancazzurri, alla loro prima apparizione di sempre in Eccellenza.

La squadra di mister Bongiovanni è infatti reduce da un solo punto in tre partite, ma il giocatore ex Tiger Brolo non fa drammi: «Abbiamo iniziato molto bene, vincendo tre partite consecutive e facendo delle prestazioni importanti mettendoci tanto cuore. A San Giovanni Gemini effettivamente siamo stati molto sottotono. La partita è stata molto brutta e devo dire che ad un certo punto anche io non ci ho creduto più. Mi prendo le mie responsabilità, ho provato anche un po’ di vergogna dopo la partita. La colpa è nostra, in settimana ci faremo tutti insieme un bell’esame di coscienza e cercheremo di ripartire perché è giusto salvare questo Rocca, dietro cui ci sono davvero tanti sacrifici fatti da parte di moltissime persone».

Gli stimoli possono anche arrivare dall’esterno per il Rocca, visto che qualcuno dopo le ultime opache uscite ha iniziato a parlare di un semplice avvio fortunato: «Ci hanno definito un “fuoco di paglia”? A queste persone la paglia la faremo mangiare. Le critiche possono servire come motivazione, ma io di motivazioni ne ho moltissime di mio. Nessuno di noi si è montato la testa dopo le prime tre giornate, noi sappiamo che possiamo raggiungere una salvezza tranquilla ma dobbiamo metterci il cuore, altrimenti rischiamo di fare delle brutte figure come quella fatta domenica».

Si è poi parlato di una delle note negative della stagione dei biancazzurri, l’anemico reparto offensivo: «Facciamo fatica a fare gol, questo è indubbio. Nel calcio se non segni non puoi andare avanti. Purtroppo tra infortuni e squalifiche, oltre forse ad un problema strutturale che abbiamo, ci siamo ritrovati ad avere più difficoltà del dovuto. Domenica non abbiamo fatto neanche un tiro in porta e questo non può dipendere solo dal reparto avanzato, è stata una questione di atteggiamento e non deve più succedere. Sono certo che ci rifaremo perché questo è un gruppo forte e unito».

Qualche nota positiva nonostante l’ultimo periodo appannato c’è comunque: «La classifica è ancora buona, ci siamo messi un po’ di pressione addosso per la prossima gara ed era quello che non volevamo ma ormai è andata. Adesso, però, possiamo fare affidamento anche su un altro giocatore importante come Cocivera, finalmente rientrato dopo un lungo infortunio. In più, siamo una squadra che subisce davvero poco e mi hanno sempre insegnato che le grandi difese portano sempre ottimi risultati. Ci salveremo, ne sono certo».

Domenica prossima al “Nuovo Comunale” di Rocca arriva la Folgore Selinunte. La partita è delicata ma il Rocca vuole tornare a correre alla massima velocità, come sempre affidandosi al proprio motore di lusso, Giacomo Bontempo.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close