Claudio Fragapane

C. d’Orlando: l’Esperia Handball lotta ma esce sconfitta dal campo di Enna

Claudio Fragapane
L’Irritec Esperia Orlandina , rinasce dalle proprie ceneri e come l’araba fenice in quel di Enna sfodera una prestazione tutta “Cabeza,Corazon y Bolas” mettendo per lunghi tratti alle corde la capolista Haenna. Nonostante le assenze nel reparto terzini (Torre ancora alle prese con il tesseramento, Pirani e Calderaro) e con un solo portiere vista l’indisponibilità di Giulio e Capria( per lui si aspettano i risultati della risonanza dopo l’infortunio con l’Alcamo) che vede i rosanero con soli tre effettivi a referto , i rosanero giocano con il piglio della grande squadra sfidando a viso aperto la formazione di casa. L’Haenna non si aspetta un tale furore agonismo e sagacia tattica e per lunghi tratti va in affanno. Ma a salvare i gialloverdi ci pensa  gli “arbitri per caso” Ungaro & Billotta che con una prestazione ai limiti dell’indecenza “castra” le chances di vittoria dei paladini. L’Esperia subisce per tutta la ripresa i loro cervellotici fischi ( giocherà 14 dei secondi trenta minuti in perenne inferiorità numerica), nonostante ciò sfiora il colpaccio e si arrende solo ad una manciata di minuti dalla fine con un passivo che la penalizza oltremodo non rendendo merito alla prestazione  dei rosanero. L’Irritec scende in campo con De Francesco in porta (la sua prestazione risulterà stratosferica , dimostrando di essere uno dei portieri più forti del torneo), Rizzo in cabina di regia, Abbate e Caracciolo terzini, Minissale e Scuderi ala e a sorpresa Galipò pivot. La partenza dell’Haenna e di quelle da far tremare i polsi , l’aggressività difensiva e qualche errore in fase d’impostazione dei rosanero scatena il contropiede locale che nei primi 9’ di gioco costruisce un break importante ( 7 a  2). Un’ inizio da incubo ma i rosanero devono riscattare il primo tempo indecoroso con l’Alcamo , e dimostrano di avere cuore e testa per tenere botta a Lo Manto e compagni. Mister Lenzo apporta qualche correzione gettando nella mischia Ioppolo per Caracciolo , piano piano i paladini cominciano a carburare risalendo la china ( 9 a 7 al 17’) Minissale , Scuderi ,Rizzo e Abbate cominciano a bucare con regolarità la difesa ospite  mentre in difesa gli spazi per gli avanti ennesi sono sempre più rari e dove non ci arrivano le gambe dei difensori ecco materializzarsi l’incubo peggiore dei padroni di casa: De Francesco. L’estremo difensore paladino riesce a chiudere ogni varco e chiudendo la prima frazione sul – 3 ( 16 – 13 ) con una beffarda rete sul filo di sirena. La formazione di Capo d’Orlando è davvero trasformata , e torna in campo con la consapevolezza di potersi giocare il match , purtroppo da abbattere non ci sono solo la resistenza degli uomini di Gulino ma anche una coppia arbitrale indecente , e solo la correttezza degli uomini in campo che danno vita ad una gara maschia ma corretta , fa si che la gara non degeneri. Ungaro & Tilotta perdono letteralmente la bussola, dando vita ad uno show frustrante con fischi spesso in contraddizione e scelte cervellotiche. A farne le spese i paladini che nei primi 16 minuti della ripresa ne giocheranno ben 10’ in inferiorità numerica (spesso anche con la doppia) ed alla fine saranno ben 14’ le superiorità a  favore dell’Haenna.  Ma l’Esperia di oggi non si abbatte di fronte a nulla, e nonostante nei primi dieci minuti della ripresa ne giochi sei in inferiorità si riporta ad un tiro di schioppo dai locali ( 21 a 19 al 40’). Con il risultato bloccato , i rosanero subiscono un’ altro doppio due minuti (43’  e 10’’Galipò , 44’10’’ Abbate che chiude qui la sua gara) ma trova con un rigenerato Scuderi la rete del -1 (21 a 20 al 45’ 10’’). A togliere le castagne dal fuoco dci pensa Saverio La rice (alla fine top scorrer del match con 10 reti) che sblocca i suoi ( 22 a 20 al 46’10’’), ma Costa su rigore riporta sotto i suoi ( 23 – 22 al 51’) . La gara sale d’intensità ed ogni attacco diventa una battaglia fisica e tattica, i rosanero riescono a recuperare palla ed avendo il possesso del pareggio , ma un errore in transizione  regala il contropiede a Lo Manto per il 24 a 22 (52’). L’Esperia tenta il forcing finale negli ultimi 300’ di gioco , ma subisce altre due sospensioni ( Ioppolo e Rizzo) e l’ Haenna finalizza i ribaltamenti di fronte punendo oltre misura ( alla fine sarà 31 a 25) la prova maiuscola dei paladini. “ Soddisfatto della reazione mentale e di gioco dei miei ragazzi , il lavoro fatto in settimana ha dato i suoi frutti sia sul piano tattico che dal punto di vista di approccio mentale. Siamo arrivati con solo tre uomini nel ruolodi terzini e senza rotazioni nel reparto. Poi è arrivato il rosso di Abbate , che avrebbe ucciso un toro ma non l’esperia di oggi. Oggi non credo ci sia niente da imputare ai ragazzi , certo che espugnare un campo come quello di Enna resta sempre difficile, farlo con due  arbitri così imbarazzanti è praticamente impossibile. Ma torniamo a Capo d’Orlando si con la rabbia di chi ha subito torti ma con il cuor leggero di chi sa che ha intrapreso la giusta strada per poter risalire la china. Il nostro campionato comincia domenica prossima contro Il Giovinetto ( ore 18,00), adesso dobbiamo solo smaltire le tossine di questa battaglia e da lunedì lavorare ancor più duro”. C’è comunque rabbia nello stanzone ospite a fine partita, ed a esternarlo e il veterano Costa:- “ Ottima reazione alla scoppola di sabato scorso, ma giocare con degli arbitri così avvilisce profondamente, lavoriamo duro una settimana affrontiamo trasferte faticose e poi il nostro destino e nelle mani di gente incapace. Adesso dobbiamo smaltire rapidamente le tossine e concentrarci sulla prossima gara. Possiamo e dobbiamo puntare a vincere .” Appuntamento quindi a domenica 20 ottobre quando al Palavalenti sarà ospite il Giovinetto Marsala con inizio alle ore 18,00.

 

TABELLINO GARA CAMPIONATO NAZIONALE DI SERIE A2 MASCHILE 2013-2014

9^ GIORNATA DI RITORNO DEL 21 APRILE   2012

HAENNA

IRRITEC  ESPERIA  ORLANDINA

 

 

Reti

 

 

Reti

01

CALTABIANO M.

 

01

ABBATEV.

3

02

NICOSIA P.

 

02

CARACCIOLO A.

5

03

PATELMO S.

4

03

COSTA P.

4

04

GUARASCI V.

 

04

RIZZO C.

3

05

RUSSO G.

2

05

DE FRANCESCO G.

 

06

SERRAVALLE P.

 

06

FRAGAPANE

 

07

GULINO R.

10

07

SCUDERI P.

4

08

LARICE A.

 

08

MINISSALE G.

4

09

LARICE S.

3

09

IOPPOLO C.

2

10

LO MANTO S.

5

10

GALIPO’

 

11

NICOLOSI A.

6

11

STANCAMPIANO

 

12

MIZZONI Z.

1

12

GIGLIA M.

 

13

CONTINO

 

13

 

 

14

 

 

14

 

 

Allenatore:

GULINO  M.

Allenatore:

LENZO  F.

Dirigente:

 

Allenatore:

 

Dirigente :

 

Dirigente:

 

Medico:

 

 

 

 

Arbitri :

BILLOTTA & UNGARO di CATANIA

 

PARZIALI

MIN

PARZIALE

MIN

PARZIALE

04 – 02

35°

19 – 15

10°

07 – 03

40°

21 – 19

15°

09- 06

45°

21 – 20

20°

10 – 07

50°

22 – 21

25°

14 – 09

55°

26 – 23

30°

16 – 13

60°

31 – 25

 

 

 

 

 

 

HAENNA     

IRRITEC  ESPERIA  ORLANDINA

Ammoniti

Larice S. Ioppolo,Caracciolo

2 Minuti

Russo,Larice S,Lo Manto, Nicolosi. Abbate(3),Fragapane,Ioppolo(2),Minissale, Rizzo,Scuderi,Galipò

Espulsi

   
Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close