Bernadette-Grasso

Capri Leone: l’On. Grasso chiede l’autorizzazione per l’erogazione di un acconto in favore dei Comuni siciliani

Bernadette-Grasso

Una nota è stata inviata all’Assessore regionale delle autonomie locali  e della funziona pubblica la Dott.ssa Patrizia Valenti, con la quale si chiede l’autorizzazione per l’erogazione di un ulteriore acconto in favore dei Comuni siciliani.  A scrivere, l’On. Bernardette Grasso Vice Capogruppo di Grande Sud all’Ars:
“Assessore, come ben sai, In fase di stesura ed approvazione del bilancio e  della finanziaria  della Regione Siciliana, per l’anno 2013, il fondo e le riserve per  le Autonomie  sono stati notevolmente ridotti rispetto alle previsione dell’anno 2012, già a loro volta ridotte rispetto a quelle degli anni precedenti. Malgrado, le decine di emendamenti da me presentati in Commissione Bilancio e gli interventi in Aula, tesi a evidenziare i seri problemi che, la mancata modifica delle previsioni, avrebbero investito i comuni dell’isola, non più in grado di erogare i servizi essenziali o ancor peggio a rischio dissesto finanziario, causa diminuzione del plafond di bilancio.

“Ad oggi,- continua la Grasso- i comuni hanno ricevuto a titolo di trasferimento, un acconto pari al 63% di una trimestralità,  ed  il perdurare di tale situazione di precarietà e criticità finanziaria sta d fatto determinato le condizione di pre – – dissesto per tanti comuni dell’isola, i quali , non sono più nelle condizioni di garantire l’erogazione degli stipendi ai propri dipendenti. La situazione di crisi, purtroppo ampiamente prevista, per i Comuni con particolare riferimento a quelli con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti, è esplosa in tutta la sua drammaticità ed ha avuto il momento di massima tensione con la manifestazione dei sindaci del 26 settembre a Palermo. “

“Il 1°  ottobre, anche sotto la spinta dell’onda emotiva della manifestazione dei sindaci, è stato siglato un accordo tecnico tra l’ANCI e il Governo della Regione, con il quale, già nel bilancio del 2013 sono state individuate somme per un importo di circa 119 milioni di euro così ripartiti 25 milioni di euro da destinare ai Comuni per le spese correnti. Poi 22 milioni di euro per gli investimenti dei piccoli Comuni. E, ancora, 40 milioni di euro per interventi di riqualificazione urbana. Quindi 32 milioni di euro per i Comuni con 30 mila abitanti.  La piena realizzazione delle previsioni contenute nel suddetto accordo tecnico, passa attraverso l’approvazione delle variazioni di Bilancio, il relativo DDl è appena stato protocollato all’ARS e l’iter completo per la sua approvazione, in un momento di così ampia fibrillazione politica richiederà non meno di un mese.
Non sfugge alla Tua attenzione e alla sensibilità con la quale adempi al Tuo ruolo di assessore, intuire che un tempo così lungo rappresenterebbe il de profundis economico – finanziario per decine e decine di comuni in Sicilia.

“Ti chiedo, – scrive infine l’On. – per quanto nelle Tue possibilità, nelle more della definizione completa del riparto definitivo per l’anno 2013 in favore dei Comuni, a voler autorizzare, l’erogazione di un ulteriore acconto, in linea con le variazioni di bilancio, che tenga conto dell’accordo tecnico siglato in data 01 ottobre 2013 tra l’ANCI e il governo della Regione, in favore dei Comuni siciliani.”

 

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close