upea_biella

C. d’Orlando: l’Upea cade in casa contro Biella

upea_biella

Ancora priva di Gianluca Basile e del play americano, con il giovanissimo Tommaso Laquintana che gioca con il naso rotto ben 37 minuti a causa delle rotazioni cortissime, l’Orlandina Basket esce sconfitta dal match di esordio al PalaFantozzi dopo una gara giocata tra alti e bassi.

L’Upea mette a segno i due punti iniziali, ma, grazie ad un’ottima difesa ed alle conclusioni di Hollis e Infante, i biellesi realizzano un break di 9-0. I movimenti sotto canestro di Nicevic e la bomba di Archie sbloccano l’Orlandina riportandola sul -3 (9-12). Le penetrazioni dei paladini si infrangono però sulla difesa dei piemontesi, che corrono in contropiede per il +5 firmato Hollis (11-16). I padroni di casa hanno uno scatto di orgoglio e la tripla di Soragna riporta tutto in parità. Il primo quarto termina sul 18 pari.

In apertura secondo quarto l’Upea perde fluidità in attacco ed è molle in difesa. Arrivano a punirla ben quattro triple consecutive di Voskuil, Hollis e due volte Raspino, che valgono un break di 12-0 (18-30). Serve un colpo di reni, ci pensano Archie e Portannese a svegliare i paladini, ma a 4′ dal termine del quarto Raspino infila, con un po’ di fortuna, la sua terza bomba della giornata (23-33). Il 18enne Laquintana ha coraggio da vendere e prova quasi da solo a risollevare i suoi, ma non basta. Il terzo fallo fischiato a Nicevic, che sembrava una tegola per le rotazioni di coach Pozzecco, si rivela salvifico, con l’Upea che perde centimetri trovando però velocità nel giovane Cefarelli. Archie segna subendo il fallo e realizza il libero che manda le squadre negli spogliatoi sul 30-35.

portannese_biella

Nella ripresa l’Upea non riesce a reggere il ritmo dei biellesi, che con Chillo allungano nuovamente fino al +10 (34-44). Portannese prova a scuotere i suoi, prima in contropiede e poi con la bomba del -7 (39-46) a 4 minuti dal termine del terzo parziale. I paladini, insieme a tutto il pubblico del PalaFantozzi, iniziano a crederci: Portannese appoggia da sotto per il -5 (43-48), Vico da tre attenua le speranze bianco-blu, ma Archie chiude il parziale sul 45-52.

In avvio ultimo quarto Laquintana firma il -4 (48-52), Voskuil e Hollis cercano di rimettere le cose in chiaro, ma la bomba di Archie vale il -3 (53-56) a sette minuti dal termine. Dopo il time-out Benevelli segna in tap-in il -1, la difesa di casa è strettissima e recupera palla, consentendo a Laquintana di firmare dai liberi il secondo vantaggio paladino della partita dopo il 2-0 iniziale (57-56). Ma è un’illusione che dura pochissimo, con Laganà che trova di tabella la tripla del +2 e Infante che realizza il nuovo +4 ospite (57-61) a 4 minuti dal termine. Archie fa 1/2 ai liberi, Voskuil mette la tripla e Infante firma il +8, l’Upea sbaglia troppo in attacco e coach Pozzecco è costretto a chiamare time-out. Il 2/2 di Laquintana ai liberi, e il recupero della difesa paladina consentono ad Archie di segnare la tripla per un nuovo -3 paladino a 40 secondi dal termine. Archie commette fallo sistematico su Voskuil, che dalla lunetta fa 1/2, Nicevic perde palla ed un nuovo fallo su Berti lo manda in lunetta per il +6 biellese. Mentre scorrono i titoli di coda Voskuil, solo per la gloria, infila la tripla sulla sirena ed il tabellone segna il punteggio finale di 65-74.

Orlandina Basket – Pallacanestro Biella 65-74 (18-18) (30-35) (45-52)
Orlandina Basket: Soragna 7, Laquintana 13, Benevelli 4, Portannese 9, Archie 24, Ciribeni 2, Cefarelli, Nicevic 6, Busco n.e. Coach: Pozzecco
Pallacanestro Biella: Murta, Chillo 6, Raspino 18, Laganà 4, Infante 9, Lombardi, Berti 6, Voskuil 14, DeVico 6, Hollis 11. Coach: Corbani.

(ph Joe Pappalardo)

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close