BasilioCaruso

S. Angelo di Brolo: il Sindaco risponde alla minoranza sulla mensa scolastica

BasilioCaruso
Risponde con ironia ma anche con fermezza il Sindaco di Sant’Angelo di Brolo, Basilio Caruso, all’interrogazione presentata dai consiglieri di minoranza sulla mensa scolastica.

Di seguito il documento integrale:

Ho letto con attenzione l’accorato documento dei Consiglieri di Minoranza (mi sono commosso per le frasi toccanti, quasi passionali, che hanno scritto…..) e, tanto per cambiare, oltre a mistificare e cercare di veicolare messaggi errati ai nostri concittadini, si confermano una scatola vuota, senza idee e, volutamente (evito il termine che sarebbe più appropriato per non essere offensivo) non conoscitori della verità.

Prima di tutto, va ricordato che l’Amministrazione, di concerto con la Maggioranza e con la Coalizione, all’inizio dell’anno ha deciso due cose importanti:

1)     non mettere le mani nelle tasche dei cittadini e lasciare invariati i tributi e le tasse (fermi ormai da 6 anni);

2)     assicurare e migliorare gli stessi servizi erogati alla popolazione lo scorso anno.

Niente aumenti per la mensa, niente compartecipazione per il trasporto per gli studenti delle scuole superiori, pur avendo subito dalla Regione una riduzione del 30 per cento, niente aumento dell’acqua. E ancora, una riduzione della Tares rispetto alla Tia 2012.

Per anni hanno predicato la necessità di rifare le tabelle dietetiche, come se quelle esistenti, vidimate dall’ex Asl, le avesse redatto chissà quale incompetente. Eppure, per spegnere quella infinita e sterile polemica, abbiamo fatto quelle nuove. Sono convinto che avranno da ridire anche sulle attuali. Ma siamo abituati e non ci tormenteremo la vita per questo.

Il ritardo, che non sarà di mesi, ma solo di qualche settimana, confermo che è dipeso dalla redazione delle nuove tabelle, pervenute il 7 ottobre e dalla mancanza di bilancio (già comunicato nella risposta ad una interrogazione il 2 settembre). Che gara si sarebbe potuta fare senza sapere quanti e quali alimenti bisognava acquistare, tenendo conto anche del numero di rientri che fa la Scuola? Queste informazioni hanno una ovvia incidenza sui servizi. Infatti, gli acquisti, si potranno fare solo quando si sa cosa cucinare e per quanti giorni.

L’Amministrazione ha sempre dato priorità ai servizi, tra questi quelli per gli studenti, ai quali continua ad assicurare, pur nelle difficoltà economiche e nella complessità del nostro territorio, condizioni all’avanguardia, che altri ci invidiano. Ma la Minoranza, ovviamente, vede ad intermittenza e in maniera strabica, solo quello che le conviene.

Ognuno svolge il proprio ruolo. L’importante è che si dica sempre la verità e non si speculi su argomenti importanti, soprattutto quando si ha la consapevolezza che si mente e si  denigra, non tanto l’Amministrazione, ma il nostro paese.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close