joe_castellano

Naso: Joe Castellano “Solo allusioni diffamatorie. Con il Sindaco abbiamo privilegiato la città”

joe_castellano
Riceviamo e pubblichiamo integralmente l’intervento inviatoci da Joe Castellano che fa definitivamente chiarezza sulla querelle nata da una interrogazione dei consiglieri di minoranza al Comune di Naso sul concerto pagato e non svolto, a causa delle cattive condizioni meteo. Punto dopo punto il famoso artista da risposte sechhe e precise senza tralasciare ogni aspetto della polemica scoppiata qualche giorno fa.

Di seguito la nota integrale che non risparmia critiche e consigli a chi, a suo dire, ha svolto ricerche superficiali e pretestuose ribadendo il grande gesto di solidarietà mostrato lo scorso primo settembre con l’accordo tra il Sindaco Letizia e lo stesso artista per garantire lo svolgimento del concerto nel corso della prossima estate.

Preg,mo Direttore, vengo informato di questa tristissima querelle, che attiene più che altro a beghe politiche, ma direttamente coinvolge il mio nome e quello dell’Associazione Blues Promotion che rappresento, riversando su entrambi delle allusioni poco eleganti ed al limite della diffamazione, che cercherò comunque di chiarire con questa nota .

Sia il sottoscritto che tutti i suoi musicisti, la sera che non si è potuto realizzare il concerto di Naso, hanno espresso un grandissimo rammarico, tenendo moltissimo a quella serata . Le cose che leggo oggi, però, mortificano e sviliscono tutto quello che Noi abbiamo provato e fatto .

Al sottoscritto non interessano le diatribe della politica, dalle quali è sempre stato fuori, ma nessuno si può permettere di lanciare delle accuse ad una fazione politica, che poi direttamente o indirettamente sembrano alludere a chissà quale accordo con quella fazione politica, che in questo caso è al governo di una piccola cittadina, come Naso .

Rispondendo a quanto ho letto e che è pubblicato sul Vostro sito web, tengo a precisare alcuni punti che spero servano ad i Signori che hanno mosso delle accuse contro il Sindaco di Naso (e quindi indirettamente anche sul sottoscritto) alcune cose basilari :

1)      Nei contratti che riguardano gli spettacoli, la c.d. “alea” del contratto in caso di maltempo, ricade sempre sul committente (quindi in questo caso Ente Comune) e non su chi deve effettuare la prestazione .

Ovviamente, chi ha portato artisti ed ha speso migliaia e migliaia di euro per la produzione di uno show e che per una data certa ha rinunziato ad altri spettacoli, non può accollarsi i costi della mancata effettuazione dello stesso . Questo nelle città del Centro e del Nord Italia, è risolto con il montaggio in ogni caso dei palchi coperti. Noi in Sicilia, speriamo sempre nel nostro bel clima, che però a volte ci gioca dei brutti scherzi anche in estate .

Il concerto, comunque, va pagato per intero, essendo casomai onere dell’Ente trovare sito alternativo dove effettuarlo al coperto .

Si può concordare un differimento della data (come è stato fatto), tenendo conto sia delle esigenze dell’Ente, che degli impegni della Band , e con costi logistici ulteriori che vanno sempre a carico dell’Ente .

Quella sera, visto l’intermittenza della pioggia, i tecnici ci dissero alle 21,00 che ormai non riuscivano a montare in tempo alcunché, considerando anche che il palco era zuppo d’acqua e che ci sarebbero stato grossissimi rischi di dispersione di corrente elettrica per chiunque ci fosse salito sopra !! ………

La programmazione di una nuova data al Tour 2014, garantiamo che è solo un’operazione in perdita, sia per la Blues Promotion Association che per chi Vi scrive .

La nuova data è stata concordata all’estate 2014, solo per cercare di dare il massimo risultato di pubblico al paese di Naso. Un rinvio a due giorni dopo (3 Settembre scorso che cadeva di martedì) ed il perdurare del maltempo di quei giorni, avrebbe fatto si che l’evento sarebbe stato altamente penalizzante – in termini di spettatori – per tutti coloro di quella zona che avrebbero voluto venire a vedere il concerto a Naso e quindi di nessuna utilità per la medesima cittadina .

In ogni caso, anche senza aver potuto suonare, da questa Associazione sono stati già affrontati costi di produzione per più di 10.000 euro (tra cachet artisti e special guests, voli aerei internazionali, audio service luci, backline palco, hotels, ristoranti, bus e auto per accompagnamento artisti etc.etc. ) .

Come è scritto nell’accordo che viene fatto con qualsiasi Ente, i costi di produzione di questo concerto in questione superano i 25.000,00 euro ! …

Vorrano, quindi, convenire i Sigg.ri che hanno strumentalizzato questa vicenda, che la proposizione a 13.000,00 del concerto, risulta essere del tutto vantaggiosa per il Comune di Naso . (spieghiamo al punto 2) sotto le cose del tutto errate che vengono dette sulla tappa Blues & Wine di Mazara del Vallo) .

Ma vi è molto di più !!!! … Poiché, se per l’estate prossima chi scrive dovrà affrontare almeno altrettanti ulteriori costi di 10.000 euro, “coloro che sono cosi bravi a fare conteggi” … , trarranno le conseguenze che i 13.000 euro pagati da Naso, sono del tutto insufficienti a pagare già i soli costi vivi di produzione ! (2013 e 2014 …) che ammontano già da ora a 20.000,00 euro ! … 

Si da il caso, quindi, che con la scrittura privata che il Sindaco di Naso e quindi l’Amministrazione di Naso hanno fatto quella sera del 1° Settembre, non si è tutelato minimamente “l’amico cantante” (come leggo essere chiamato in modo dispregiativo ….), ma sia l’Amministrazione di Naso che l’artista Joe Castellano, hanno solo privilegiato la Cittadina di NASO, in quanto il sottoscritto con proprio gesto del tutto disinteressato (e sottolineo del tutto disinteressato) si è impegnato a REGALARE per l’estate prossima una propria prestazione artistica e dei suoi 18 musicisti nazionali ed internazionali alla cittadina di Naso ! ….  Chiaro ????????? …

2)      Riguardo al minore costo affrontato dalla Città di Mazara del Vallo (delibera Comune di 8.000,00 euro), mi dispiace dire che è stata fatta una ricerca del tutto faziosa e poco accorta .

Mazara del Vallo, infatti, fa parte del Circuito a Tappe del “Blues & Wine Soul Festival”, grande evento che abbraccia ormai tutta la Sicilia e che fa si che spesso l’intervento di un Comune, sia sostenuto anche da altri Sponsors Pubblici e Privati. Assicuriamo, comunque, che poi la complessiva somma raccolta, supera per ogni tappa di gran lunga quanto in questo caso è stato concordato con la Città di Naso.

Questo Ente No Profit, infatti, a volte propone concerti della propria Official Band anche a cifre inferiori a quelle stesse di Mazara, per motivi attinenti alla diffusione e promozione del proprio Festival.

Ma di questo fortunatamente non deve rendere conto a nessuno, e fortunatamente pure, ci sono anche tante altre delibere di Comuni che pagano il prezzo richiesto e che occorre per la produzione di questo grande evento e che quasi sempre assicuriamo risulta essere assai più impegnativo di quello che è stato richiesto e pagato dal Comune di Naso .

3)      Riguardo, infine, ai rapporti di amicizia e collaborazione che sono riportati espressamente nell’accordo e che in questa interrogazione che si legge sono oggetto di allusioni al limite della diffamazione a mezzo stampa,  si tiene a precisare che se non fossero stati tali i rapporti con il Sindaco Letizia e con il Comune di Naso (a cui già l’anno scorso si girò il concerto di una parte della Band dei Gipsy Kings ad un prezzo del tutto irrisorio e senza ovviamente alcun tipo di management, ma solo per i rapporti personali del sottoscritto con quei grandi artisti di fama mondiale), non si sarebbe certo proposto questo concerto a soli 13.000,00 di rimborso delle spese, ma ai 26.000,00 a cui viene ufficialmente proposto a Soggetti del tutto estranei .

La non osservanza dell’accordo (scrittura privata), che forse qualcuno vorrebbe fosse stata fatta, avrebbe esposto solo il Comune di Naso ad un decreto ingiuntivo e ad un aggravio di spese legali non da poco .

Ancora assai dispiaciuto ed amareggiato che non sia stato dato il minimo risalto al gesto di grande generosità ed affetto verso la cittadina di Naso, che è stato fatto dall’Associazione che rappresento e dal sottoscritto Joe Castellano, e ancora più amareggiato  che il mio nome sia stato usato per delle spiacevoli ed in questo caso inopportune beghe politiche, ricordo a Tutti che il rispetto verso quella che è l’onestà, la professionalità, l’immagine e la correttezza di una persona o di un artista (come in questo caso), sono tutelate da inopportuni attacchi e allusioni (anche se diretti all’avversario politico come in questo caso, ma che indirettamente coinvolgono soggetti terzi) per i quali esiste il reato penale di diffamazione a mezzo stampa o a mezzo web .

Auspico quindi che sia stato chiarito quanto doveva essere chiarito da questa parte e che il mio nome non sia più oggetto di allusioni del tutto vaneggianti ed inopportune, che da questo momento verranno diversamente attenzionate .

Avrei voluto tornare a Naso felice di realizzare un grandissimo concerto. Ci tornerò per l’impegno preso di regalare un concerto a quella Cittadina .

Distinti Saluti . Agrigento, 09.10.2013 .

Dott. A. Joe Castellano
Presidente e Dir. Artistico
Assoc. Cult. Blues Promotion Association

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close