banca popolare ragusa

C. d’Orlando: rapina alla banca Popolare di Ragusa, emergono ulteriori particolari

banca popolare ragusa
Giovane, dai 22 ai 27 anni di età, giubbotto bianco, corporature normale e viso smagrito con capelli leggermente lunghi di colore castano chiaro. Questi i dettagli che gli inquirenti stanno cercando di approfondire dopo aver visionato le telecamere interne alla filiale della banca Popolare di Ragusa e a quelle posizionate esternamente anche nelle zone vicine, praticamente dell’intero quartiere.

Il giovane sarebbe entrato indisturbato all’interno della banca intorno alle 10.45 di ieri mattina mentre al suo interno erano presenti 3 impiegati ed il direttore. Una volta raggiunto uno degli sportelli ha immediatamente intimato il dipendente a farsi consegnare quanto custodito in cassa armato di taglierino e a viso scoperto.

Una volta ricevuto il bottino, senza battere ciglio e incurante delle telecamere di sorveglianza, si è diretto verso l’uscita per poi risalire, pare, verso la Via Piave e dirigersi successivamente verso l’incrocio con la Via Trieste.

Un particolare importante riguarda il bottino della rapina. Pare infatti che soltanto qualche minuto prima erano stati effettuati dei versamenti in contanti da parte di qualche cliente e soltanto per questa coincidenza il giovane è riuscito a racimolare circa nove mila Euro. Se avesse deciso di rapinare la banca mezz’ora prima non avrebbe trovato praticamente nulla in cassa.

 

La foto segnaletica estratta dalle telecamere di sorveglianza è stata sottoposta alla visione dei proprietari delle numerose attività commerciali che insistono in quella zona di Capo d’Orlando ma, a quanto pare, non sembra sia stato riconosciuto.

Nonostante ciò sembra che il rapinatore abbia le ore contate. Un gesto, quello della rapina, forse dettato dal bisogno, dalla disperazione, viste le modalità con le quali è stato portato a segno.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close