Orlandina

Serie D: Orlandina fermata a Rende, bene Due Torri e Città di Messina

Orlandina

Finisce 1-1 la sfida del “Comunale” tra Rende e Orlandina valida per la sesta giornata del Girone I del campionato di Serie D. Al gol al 64′ di Musacco per i locali ha risposto 5′ dopo Ignazzitto in mischia. Vince di misura il Due Torri sulla Vibonese, il Città di Messina supera 2-1 il Noto.

Su un campo quasi infame, al “Comunale” di Rende, sotto la direzione del signor Andreini di Forlì si gioca una sfida interessante dal punto di vista dell’agonismo, molto meno dal punto di vista dello spettacolo. L’Orlandina di Peppe Raffaele si affida in avanti al dinamico duo Crinò-Frisenda e controlla bene il campo ad inizio gara ma sono i biancorossi padroni di casa che sfiorano per la prima volta la marcatura con Di Finizio, che al 21′ costringe in angolo Pandolfo dopo una bella conclusione dal limite. Al 26′ Musacco va via sulla destra e serve in area di rigore Russo che, tagliando tutta l’area, trova in spaccata una deviazione che non beffa l’estremo difensore paladino solo grazie all’aiuto del palo. I biancazzurri rispondono al 33′ con Martusciello che raccoglie un cross dalla destra e a botta sicura calcia con il sinistro verso la porta di De Brasi; sulla linea salva Miceli. Il primo tempo scivola via senza troppe emozioni e si conclude sullo 0-0.

Nella ripresa mister Giugno decide di inserire Di Piedi al posto di Russo per dare più peso al suo attacco e al 53′ il neo entrato sfiora il gol di testa ma la palla finisce di poco fuori. L’Orlandina sembra avere comunque le redini della gara in mano ma al 64′ arriva la doccia fredda: Calabrese scarica per Pandolfo che è messo in difficoltà da un falso rimbalzo. Il suo rinvio è preda di Galantucci che mette subito in mezzo, pescando Musacco che con una splendida rovesciata insacca il punto del vantaggio biancorosso. L’Orlandina non ci sta e al 68′ Frisenda viene fermato solo da un superlativo De Brasi che mette in corner. Sugli sviluppi del calcio dalla bandierina, Ignazzitto ci prova per ben due volte, Nel primo caso De Brasi è strepitoso, nella seconda occasione, dopo una mischia furibonda, il difensore paladino ha la meglio, realizzando al 69′ il gol che vale l’1-1. A questo punto il Rende perde fiducia e l’Orlandina inizia a mantenersi in costante proiezione offensiva. Al 73′ Frisenda si beve la difesa ma scivola al momento della conclusione graziando il pur bravo De Brasi. Nei minuti conclusivi l’attaccante calabrese ha per ben tre volte il pallone della vittoria sui piedi ma De Brasi è insuperabile in due circostanze e una volta è invece il bomber paladino a sparare alto da buona posizione. Dopo 4′ di recupero in apnea, il Rende sente il triplice fischio del signor Andreini e può gioire per un punto guadagnato soprattutto grazie al suo portiere. Per l’Orlandina una prestazione positiva, specie nella ripresa, condizionata però dal poco cinismo sotto porta. I biancazzurri restano comunque secondi in campionato e domenica al “Micale” arriva la capolista Savoia.

Nel frattempo, al “Vasi” di Gliaca di Piraino il Due Torri di Alacqua centra la seconda vittoria stagionale battendo per 1-0 la Vibonese. A decidere la gara ci ha pensato al 18′ Butera, con la Vibonese che ha anche fallito un rigore. Al “Celeste”, tre punti importanti anche per il Città di Messina che batte 2-1 il Noto. I gol sono stati siglati al 13′ da Bruno, al 33′ da Cammaroto e al 34′ da D’Angelo.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close