tiger

Brolo: la Tiger è sfortunata, il Siracusa passa con Mastrolilli

tiger

Primo ko stagionale per la Tiger Brolo di Santino Bellinvia, che interrompe a quattro la striscia di risultati utili consecutivi di questo inizio campionato nel Girone B di Eccellenza causa la sconfitta interna odierna contro il Siracusa.

Al “Comunale” di Brolo, i “tigrotti” si schierano con il solìto 4-3-3 che prevede Calabrese-Buda-Elamraoui davanti. Squalificato Fagone, in porta va il giovanissimo D’Alessandro mentre al centro della difesa si rivede Falanca. Rispondono gli ospiti di mister Pidatella con l’atomico tridente formato da Bufalino, Mastrolilli e il capitano Bonarrigo. Dirige la sfida il signor Fine di Battipaglia.

Dopo dei minuti iniziali di studio, la Tiger prova su calcio piazzato a sbloccare la partita ma nè D’Arrigo nè Calabrese riescono nell’intento. Fino al 30′ di spettacolo se ne vede ben poco, anche se l’agonismo non manca e i ritmi sono alti. Al 36′, però, i siracusani passano. Calcio d’angolo e Mastrolilli, lasciato colpevolmente solo in area, svetta più in alto di tutti battendo D’Alessandro per lo 0-1 ospite. La Tiger prova a a reagire e nel finale di primo tempo Calabrese impegna Fornoni con un bel diagonale che però non ha buona sorte. Si va dunque al riposo con la Tiger sotto di un gol.

Nella ripresa i gialloneri ci provano più volte. Al 60′ Lupo ruba un ottimo pallone a centrocampo e serve in profondità Buda. Partito in posizione regolare, l’attaccante supera il portiere ospite in dribbling e calcia a botta sicura. I tifosi brolesi gridano già al gol ma sulla linea Peluso salva tutto per i suoi. Qualche minuto dopo, perfetta punizione di D’Arrigo che pesca in area Kouadio; l’ex Orlandina impatta di testa ma spedisce la sfera sulla traversa. Scampato il pericolo, i ragazzi di Pidatella iniziano a difendersi più ordinatamente e rischiano pochissimo. Scoccato il 90′, il signor Fine assegna 5′ di recupero che vedono la Tiger gettarsi in avanti alla disperata ricerca del pari. Sono invece gli ospiti a trovare il gol del raddoppio con il solito Mastrolilli che con una gran botta dal limite dell’area che non lascia scampo a D’Alessandro. Poco dopo arriva il fischio finale del direttore di gara che manda tutti negli spogliatoi. Siracusa batte Tiger a domicilio 2-0.

I gialloneri ricevono comunque grandi applausi dal proprio pubblico uscendo dal campo e possono recriminare per una sconfitta sfortunata e forse immeritata. La Tiger resta comunque in testa al campionato in attesa delle gare di domani. Il Siracusa dà intanto un grande segnale di forza e manda un messaggio a tutte le dirette concorrenti per la promozione in Serie D: i siracusani restano la squadra da battere e con questo Mastrolilli è impossibile pensare qualcosa di diverso.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close