ordigno 3

Capo d’Orlando: artificieri rimuovono gli ordigni dallo stabile

ordigno 3

Questo pomeriggio, intorno alle 16.45, dopo 3 giorni dal ritrovamento dei cinque ordigni appartenenti al periodo bellico, in un’abitazione che si trova all’incrocio tra via A. Volta e via Piave, nel pieno centro di Capo d’Orlando, due artificieri del IV reggimento Genio Guastatori di Palermo sono accorsi nel centro nebroideo per rimuovere le bombe a mano dallo stabile.

ordigno 1

Il Sergente Maggiore Giuseppe D’Urso, subito dopo aver rimosso gli ordigni della casa, ha dichiarato: Anzitutto voglio dire che ci hanno informato del ritrovamento di questi ordigni solamente questa mattina. Per il resto dentro l’abitazione abbiamo rinvenuto cinque ordigni risalenti alla seconda guerra mondiale in perfetto stato di conservazione. Si tratta di bombe SCRM Mod. 35, entrate in servizio proprio nel 1935, ed erano le bombe a mano più temute durante il secondo conflitto mondiale e fino a qualche anno fa venivano ancora utilizzate dall’esercito italiano.”

ordigno2

Il Sergente Maggiore D’Urso ed il suo collega d’armi sono stati accompagnati dai Carabinieri della locale compagnia e dalla polizia municipale in un luogo sicuro dove, qualche ora più tardi, sono stati fatti brillare gli ordigni.

Al termine dell’operazione inoltre, è stato riaperto al traffico il tratto di via Volta che era stato chiuso, causando gravi disagi per i residenti e gli automobilisti, in attesa proprio che arrivassero gli artificieri a rendere sicura la zona.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close