davide italiano_pp

ESPERIA HANDBALL A PUNTEGGIO PIENO


L’Irritec & Siplast Handball centra la doppietta, inaugurando le gare “casalinge” in quel di Patti, al palazzetto di Case Nuove Russo, con una brillante vittoria ai danni del Forte Gonzaga Messina per 35 a 17. I rosanero giocano una gara diligente senza troppo agonismo, e dopo un avvio balbettante innestano il turbo mettendo virtualmente in cassaforte i 3 punti già alla fine del primo tempo. I paladini cominciano con il seguente starting-seven: Chiaromonte, Aveni, Ipsaro M, Rizzo, Minissale, Ioppolo e Costa. Gli ospiti si portano subito avanti con le reti di Oieni e Samperi e al 5’ sono avanti 3 a 0: sembra l’inizio di una gara in salita per gli ospiti, ma l’Irritec & Siplat è brava a non disunirsi ed a rimanere concentrata, e con una difesa accorta e ottime ripartenze, in otto minuti costruisce un break pesantissimo (9 a 0) che le permette di condurre 9 a 3 prima della rete di D’Agostino, che dà ossigeno ai suoi. La gara scivola via tra qualche eccesso di agonismo degli ospiti, mentre coach Lenzo gestisce i suoi con cambi e rotazioni che portano i locali al riposo sul 20 a 7. Con la gara oramai decisa i paladini sono bravi a gestire la concentrazione concedendo ben poco al Forte Gonzaga, facendo esordire in Serie A Alessandro Biscuso (prestazione coronata dalla prima rete in A) e il giovanissimo Mattia Giglia (classe ’96). Al fischio finale dell’ottima coppia arbitrale Emanuele-Spallino il tabellone indica il 35 a 17 finale per l’Esperia. I rosanero salgono quindi a quota sei punti e con il contemporaneo turno di riposo del Kelona Palermo si ritrovano solitari in vetta. Una bella soddisfazione per il club di Piazza Matteotti, che con grande umiltà e a dispetto della noncuranza della propria amministrazione verso questo sport continua a vincere sovvertendo ogni pronostico. “Bene l’interpretazione di una gara che se presa sotto gamba poteva creare qualche insidia – dichiara coach Lenzo – unica nota stonata l’infortunio di Minissale, sperando che non sia nulla di grave. Giusto il tempo per godersi la vittoria e da lunedì si torna in palestra con la consapevolezza che sabato prossimo sarà tutta un’altra storia”. Negli spogliatoi euforia controllata e grande serenità. “Bene anche la seconda – chiosa capitan Fragapane – ma adesso dobbiamo restare umili e concentrati per la prossima gara che ci darà il vero valore delle nostre forze ed ambizioni contro una formazione oramai avvezza da anni a questi campionati”. Si preannuncia quindi un match altamente vibrante e spettacolare per sabato 22 ottobre alle ore 18:00, sempre al case Nuove Russo di Patti (ndr giorno della festa patronale a Capo d’Orlando) con due formazioni che amano affrontarsi a viso aperto e che siamo sicuri regalerà non poche emozioni.
Di seguito il tabellino del match:
IRRITEC & SIPLAST Capo d’Orlando: Aveni (4), Biscuso (1), Chiaromonte,  Costa (6), Fragapane (2), Giulio, Ipsaro Passione M, Minissale (6), Rizzo (1), Scibilia (4), Italiano (7), Giglia, Ioppolo (2), Ipsaro Passione Antonio (2).
FORTE GONZAGA Messina: Morabito, Guglielmo, D’Agostino (2), De Domenico F (2), De Domenico P (1), Oieni (3),Samperi F, Samperi V (10), Zagami (1), Facciola, Frassica. Arbitri: Marco Spallino di Palermo & Sebastiano Manuele di Siracusa.
Ammoniti: Biscuso, Costa, Rizzo (Irritec & Siplast), De Agostino, De Domenico P (Forte Gonzaga Messina) Due minuti: Aveni, Italiano (Irritec & Siplast), De Agostino (2), De Domenico (2) (Forte Gonzaga Messina).
Parziali: 15′ (9-3), 30′ (20-7), 45′ (29-11), 60′ (35-17)
Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close