falso-ordigno-terme_resized

Terme Vigliatore: l’oggetto ritrovato in spiaggia non era un ordigno bellico

falso-ordigno-terme_resized

Un po’ di apprensione, mobilitazione della cittadinanza e intervento degli artificieri, tutto per un presunto ordigno bellico della seconda guerra mondiale. L’oggetto cilindrico ricoperto di conchiglie, rinvenuto in un tratto di spiaggia di contrada Cannotta, si è rivelato, invece, assolutamente innocuo, probabilmente una bombola di metano o un pezzo staccatosi da una nave.

A stabilirlo gli artificieri del 4° reggimento genio guastatori di Palermo, al termine di un sopralluogo effettuato ieri pomeriggio. Presenti sul posto anche il comandante della locale caserma dei carabinieri, maresciallo Luigi Morabito, e i vigili urbani. L’allarme scattato martedí, dopo che alcuni residenti avevano segnalato la presenza a riva di una carcassa arrugginita, la cui forma ricordava vagamente un residuato bellico, aveva convinto i carabinieri, che avevano immediatamente circoscritto e sorvegliato la zona, fino alle 17 di ieri, quando l’allarme è definitivamente rientrato e si è potuto, quindi, tirare un respiro di sollievo.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close