IMG-20130924-WA0007

Capri Leone: entusiasmo Rocca, Bongiovanni: «Umili ma felici del primo posto»

IMG-20130924-WA0007

Tre partite giocate in Eccellenza, tre vittorie sofferte ma meritate, nove punti in classifica e un entusiasmo incredibile. Questo in sintesi il primo mese dell’Usd Rocca di Capri Leone nel massimo torneo regionale siciliano della sua storia, un mese di duro lavoro che ha però portato in dote grandi soddisfazioni ai biancazzurri.

Nel piccolo paese di Rocca non si parla d’altro: l’Usd è primo nel Girone A di Eccellenza e ha battuto formazioni blasonate come Pro Favara e Marsala. Un po’ a sorpresa, certo, ma al riguardo il mister dei “leoni” Salvatore Bongiovanni ha una sua idea. Ai nostri microfoni, l’allenatore santagatese ha parlato di queste prime uscite dei suoi ragazzi, rivolgendo un occhio anche al Serradifalco, prossimo ostico avversario della capolista messinese.

Mister Bongiovanni, una partenza perfetta e primo posto in classifica. Te lo saresti mai aspettato?

«No, assolutamente. Nelle prime tre giornate abbiamo raccolto tanto, questi punti ci serviranno per il prosieguo del campionato perché sicuramente arriveranno anche dei momenti difficili. Ad oggi siamo chiaramente la sorpresa di questo torneo. Tre vittorie e nove punti raccolti contro Pro Favara e Marsala e in trasferta a Raffadali sono un ottimo bottino che alla vigilia sarebbe stato impensabile da ottenere».

Contro il Marsala è stata una partita molto tattica. Il Rocca però, ancora una volta, ha dimostrato grande disciplina, specie in difesa. Concordi?

«Questa è l’impronta che do da sempre alle mie squadre. In un campionato come l’Eccellenza devi per forza di cose essere organizzato tatticamente e solido in fase difensiva, altrimenti difficilmente porti a casa dei buoni risultati. Con il Marsala è stata una partita ben giocata dal punto di vista tattico anche se nel primo tempo abbiamo un po’ sofferto. Nella ripresa, però, abbiamo legittimato la nostra vittoria giocando meglio degli avversari e non rischiando praticamente niente. Dobbiamo migliorare ma siamo contenti della gara di domenica scorsa».

Tre partite, tre formazioni diverse e tre vittorie. Cambiando l’ordine dei giocatori in campo il risultato non cambia?

«La nostra rosa è composta da circa 25 calciatori e, eccetto qualche giocatore più esperto, è una rosa molto livellata tecnicamente. Abbiamo l’opportunità di poter ruotare gli uomini a seconda di stato di forma e avversari, quindi sfruttiamo questa risorsa. Fino ad ora ci è andata bene, speriamo di continuare così».

Domenica gara molto difficile al “Valentino Mazzola” di San Cataldo contro il Serradifalco. Impressioni prepartita?

«Il Serradifalco non è una buona squadra, è uno squadrone. Hanno in rosa elementi che hanno giocato tra i professionisti, qualcuno anche in Serie A come Giacomo Tedesco. Unniemi, Palmiteri, Pirrotta, Casisa, Palma e tanti altri, sulla carta è forse la squadra più forte di tutto il girone. Cercheremo di dare il massimo sperando di tornare a Rocca con qualche punto in cascina. Sappiamo di essere meno attrezzati di loro e che vincere in trasferta è quasi proibitivo, però nessuno ci vieta di provare a confezionare l’ennesima impresa».

A Rocca di Capri Leone c’è un’euforia pazzesca e i tifosi sono sempre vicini alla squadra carichi di gioia, speranza e affetto, non vi abbandonano mai. Come vivete tutto questo entusiasmo attorno a voi?

«L’ho detto dal mio primo giorno a Rocca: questo calore mi ricorda quello dei tifosi del mio Tortorici di qualche anno fa. Qui l’ambiente è tranquillo, sano e quando vengono i risultati si è tutti contenti ed euforici. Tutto questo entusiasmo può influenzare positivamente le prestazioni della squadra ma noi dobbiamo restare concentrati e umili. Abbiamo dei limiti, in questo momento siamo meritatamente primi in classifica e ci godiamo il momento ma sappiamo che difficilmente sarà quella nostra posizione finale. La nostra vittoria del campionato è la salvezza, i nostri tifosi con il loro supporto sono comunque importantissimi perché infondono autostima e tranquillità ai ragazzi. Se il Rocca è in testa il merito è un po’ anche loro».

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close