municipio-santagata_pp3

S. Agata M.llo: ecco la nuova pianta organica comunale

municipio-santagata_pp3
Si è finalmente materializzata, secondo le ultime indiscrezioni, la redistribuzione dei dirigenti-capo area della pianta organica comunale, per il prossimo futuro, dei precedenti 10 funzionari, già responsabili di area, sono stati solo 6 i  nomi riconfermati: Pierina Zingales, Giovanni Amantea, Nino Bertolino, Angela Cappello, Giuseppina Smiriglia e Nino Ciccarello.
Fuori  da questo elenco di dirigenti :Giuseppe Contuglia, Salvatore Monteleone, Rosalia Fontana e Grazia Alessandrino”. “Nello specifico, l’architetto Zingales va a capo dell’area Lavori pubblici e tutela del territorio (prima di Giovanni Amantea) e mantiene gli Interventi Sociali. L’ingegnere Amantea si occuperà di Edilizia privata (prima di Salvatore Monteleone) e di Affari Generali-Gare-Contratti  (prima di Rosalia Fontana). Il dottore Bertolino resta a capo dell’area Affari Legali-Segreteria-Attività produttive e in più assume Assistenza Organi Istituzionali (prima di Grazia Alessandrino).
La dottoressa Cappello mantiene Cultura, Turismo, Sport e politiche giovanili, ma perde Organizzazione e gestione risorse umane, che va alla ragioniera Giuseppina Smiriglia. Quest’ultima, naturalmente resta anche a capo di Economia e Finanze. Confermato anche il comandante della polizia locale Nino Ciccarello. Infine, il segretario generale del Comune Roberto Ribaudo coordinerà l’area prima a capo dell’ingegnere Contiguglia  (con posizione di alta professionalità), ovvero Strategia e sviluppo territoriale.
la redistribuzione delle “cariche”, argomento tanto dibattuto tra maggioranza e amministrazione in seno al precedente consiglio comunale, malgrado si parlasse di “rivoluzione” o ancor meglio di “riduzione” nell’ambito di un consistente risparmio in un clima nazionale e regionale di “spending review”, ha mostrato invece una tendenza del sindaco alla conservazione, nessuna rivoluzione, soltanto una piccola “epurazione”.
Le aree resteranno sempre 10 come prima e non 4 come paventato, ma  i criteri non chiari con i quali si è operato gli accorpamenti escludendo alcuni nomi sopracitati e l’inopportunità di esonerare alcuni dirigenti che avevano operato affinché arrivassero nelle casse comunali parecchi finanziamenti, sono i temi  più dibattuti tra gli oppositori della amministrazione sottiliana. Le polemiche, le interrogazioni e le mozioni non tarderanno ad arrivare.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close