cardinali_pp

L’UPEA PRESENTA CARDINALI


È stato presentato venerdì pomeriggio, nella sala stampa del PalaFantozzi, Michele Cardinali, detto “micio”, nuovo giocatore dell’Orlandina Basket. Guardia/ala di 190 centimetri, nato a Pesaro il 22 febbraio 1978, ha firmato un contratto che lo lega all’Upea fino al termine di questa stagione con opzione per la prossima. “È un acquisto che testimonia le ambizioni della nostra società, ha dichiarato il DS Giuseppe Sindoni. È un giocatore che ha fatto egregiamente il suo lavoro in LegaDue, è stato nel 2009/10 il miglior difensore della lega ed il miglior sesto uomo. Credo che Cardinali fosse ancora libero solo perché non sempre tutte le squadre, al piano di sopra, fanno le scelte corrette, e noi non possiamo far altro che ringraziare coloro che sono passati sopra un giocatore come lui e accoglierlo a braccia aperte”.

Michele Cardinali

“Il campionato è lungo – dichiara coach Perdichizzi – sono 34 partite, c’è necessità di avere un roster ampio e abbondante: qualsiasi allenatore vorrebbe poter scegliere i giocatori da portare in panchina ogni domenica, anche in base alle caratteristiche dell’avversario. Michele si inserirà a poco a poco all’interno della squdara, è un giocatore che è in grado di ricoprire uno dei tre ruoli piccoli ed insieme ad Albertinazzi, Zanelli e De Min sarà tra gli assi portanti della squadra. Cardinali è forse sottovalutato ai piani più alti perché è uno che prima di pensare alle proprie statistiche pensa alla squadra. L’ho avuto con me 3 anni a Brindisi, ed è un giocatore che si sposa perfettamente con le mie caratteristiche di intendere la pallacanestro”.

“Avevo rinunciato a Scafati, Brindisi ed al rinnovo a Barcellona – ha dichiarato Cardinali – mi aspettavo un mercato diverso e sono rimasto per scelta ad aspettare. Da un paio di settimane coach Perdichizzi mi chiamava tutti i giorni e ho deciso di venire qua”.

Al momento il roster rimarrà intatto, nessun taglio è dunque previsto per nessun componente della squadra. Riguardo la partita di ieri contro Matera, queste le parole di coach Perdichizzi: “Sono contentissimo di come abbiamo giocato, abbiamo dimostrato un ottimo atteggiamento e non abbiamo mai mollato durante tutta la durata del match. Abbiamo difeso bene sulle principali bocche di fuoco di Matera ma dobbiamo migliorare ancora in alcune situazioni di gioco. Si sta per chiudere il mio periodo di «precampionato», sto finendo adesso di conoscere i giocatori e loro si stanno adattando al mio modo di gestire le situazioni. Per quanto riguarda la partita di domenica contro Anagni dobbiamo cercare di bloccare il loro «corri e tira» e gestire il ritmo della partita in modo tale da avere un buon bilanciamento difensivo e non dare loro l’opportunità del contropiede”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close