discarica

S. Agata M.llo: sospesi i lavori alla discarica di Roccacarbone

discarica
Buone notizie per tutti i comitati antidiscarica della zona. Il direttore generale dell’assessorato Gaetano Gullo ha “con effetto immediato sospeso l’efficacia del DDG 418 del 20 luglio del 2010, rilasciato a favore della Co.Ge.I.R srl per la realizzazione di una discarica per RSU (rifiuti solidi urbani) con impianto di pretrattamento in contrada Carbone“.La ditta e stata diffidata a presentare entro 30 giorni il piano di gestione delle rocce e terre da scavo con le integrazioni.
Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente Aldo Fresina che in una nota stampa  la gratificazione per essere riusciti anche temporaneamente a interrompere i lavori di questa “abominio, che rappresenta questa discarica per tutto il comprensorio” “Debbo dare atto della sensibilità e dell’impegno dimostrato, dall’Ass. reg. Mariella Lo Bello- ha dichiarato l’ex sindaco di Sant’Agata Militello Fresina- Più volte con l’intervento dei coordinatori del movimento 5 stelle di Acquedolci e di Brolo insieme con l’On Valentina Zafarana, abbiamo sollecitato degli interventi, che adesso stanno concretizzandosi, sia pure non in modo definitivo. Non appena la ditta di Brolo presenterà la documentazione, l’ufficio legislativo esaminerà e presenterà una relazione da trasmettere al Cga di Palermo, che rilascerà un suo parere non vincolante, la decisione definitiva potrà essere pronunciata  solo dal Presidente della Regione. I comitati antidiscarica di Sant’Agata Militello, San fratello ed Acquedolci che hanno supportato e coadiuvato l’Avv. Fresina nella sua lunga battaglia,  contro la costruzione di questa discarica nella zona del torrente Inganno, plaudono il risultato, se pur parziale raggiunto. Un iter di  continue segnalazioni inviate all’Ass regionale Territorio ed ambiente, financo un esposto alla Procura della Repubblica di Patti affinchè si verificassero delle irregolarità compiunte dalla ditta nei confronti della legislazione ambientale.
La decisione intrapresa ultimamentedal direttore generale nasce da una buona intesa tra i comitati antidiscarica e  il presidente Crocetta inj primis e l’Ass Lo Bello, in secundis, fino ad esso gli unici a manifestrare un qualche interesse sulle sorti del sito e sui danni ambientali che questa discarica comporterebbe. Nel mese di agosto il sito della costruenda discarica di roccacarbone è stato soggetto a sopralluoghi dell’arpa e della guardia forestale.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close