Ficarra: Basilio Ridolfo annuncia protesta dei “piccoli comuni”

N9259_ridolfo_basilio

Dopo l’incontro di Venerdì scorso a Caprileone, il sindaco di Ficarra, Basilio Ridolfo, nella doppia veste di Coordinatore Regionale dei “piccoli comuni”, scrive al Presidente dell’ANCI Sicilia (Associazione Nazionale Comuni Italiani) per “protestare” in merito ai nuovi tagli che si prospettano per i comuni in seguito alla diminuzione dei trasferimenti regionali.

La riunione che si è svolta in data 30 agosto 2013  a Caprileone ha visto la partecipazione di 23 sindaci dei Nebrodi,ed è servita a dare mandato al Sindaco di Ficarra, Basilio Ridolfo, nella sua qualità di coordinatore regionale dei piccoli comuni, di relazionarsi con l’ANCI Sicilia al fine di sollecitare l’organizzazione di una manifestazione di protesta da svolgersi a Palermo presso la sede del Governo regionale e/o dell’ARS.

Ecco il testo della nota inviata da Basilio Ridolfo all’ANCI dopo il briefing tra sindaci:

Venerdì 30 agosto c.a. si è tenuta, su iniziativa dei Comuni aderenti al Raggruppamento “Città della Montagna Nebrodi”, una riunione avente ad oggetto “Tagli ai piccoli enti” svoltasi presso il Comune di Caprileone. Alla riunione hanno partecipato ben 23 Sindaci in rappresentanza di altrettante amministrazioni comunali costituenti la maggioranza dei piccoli Comuni dei Nebrodi. In esito alla riunione è stato sottoscritto il documento che allego ed è stato deciso di dare mandato allo scrivente per relazionarsi con l’ANCI Sicilia al fine di programmare un’azione di protesta di tutti i sindaci dei piccoli comuni siciliani, peraltro già annunciata nella proposta sottoposta a tutti i consigli comunali. 

Nello specifico, partecipando alla riunione anche nel mio ruolo di coordinatore regionale dei piccoli comuni, ho colto uno stato di disagio e di profonda preoccupazione dei colleghi sindaci che necessita, da parte della nostra Associazione, di una netta presa di posizione attraverso l’organizzazione, nel brevissimo orizzonte temporale, di una manifestazione di protesta da svolgersi a Palermo presso la sede del Governo regionale e/o dell’ARS che coinvolga tutti i piccoli comuni siciliani. Nel corso della discussione è emersa la proposta di effettuare la predetta azione di protesta in data 6 settembre p.v. in concomitanza con lo svolgimento della conferenza Regione-Autonomie Locali e comunque entro il 10 settembre p.v. Ecco allora che facendomi interprete dell’esigenza manifestata da tutti i partecipanti alla succitata riunione, ti chiedo di voler porre all’attenzione della riunione dell’Ufficio di Presidenza dell’ANCI che si riunirà domani 3 settembre c.a. la proposta preveniente dai Sindaci dei Nebrodi.

Rimanendo in attesa di riscontro, colgo l’occasione per inviare a te ad ai componenti dell’Ufficio di Presidenza i migliori saluti.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close