orlpres

Basket: bagno di folla alla presentazione di Orlandina e Barcellona

orlpres

Sabato sera si è svolta la presentazione ufficiale delle due squadre della provincia di Messina impegnate in Legadue Gold nella stagione 2013/2014, Orlandina Basket e Sigma Barcellona.

L’Orlandina Basket si è presentata a Capo d’Orlando in Piazza Matteotti, con il Presidente Sindoni che ha subito spiegato a tutti i tifosi le ambizioni della propria squadra: ”Dove può arrivare l’Orlandina? Deve arrivare dove è arrivata stasera cioè qui tra la sua gente – afferma Sindoni – può davvero andare ovunque, perché sarà sempre la nostra Orlandina. So che in una categoria così alta contano tanto i budget e la possibilità d’intervento durante l’anno ci sono squadre che puntano a vincere il campionato. Noi non rientriamo in quel range, ma nessuno può rientrare in quello nostro di ambizioni e passione”. Sindoni ha poi annunciato, un po’ a sorpresa, che la maglia numero 10, ritirata dieci anni fa in onore di Alessandro Fantozzi, tornerà ad essere indossata da un giocatore biancazzurro, in questo caso andrà sulle spalle del croato Sandro Nicevic.

poz

Dopo Sindoni viene il momento dell’allenatore. Coach Pozzecco, visibilmente emozionato, dapprima scherza un po’ con tutti sul palco, poi si fa serio e ringrazia chi gli ha dato fiducia lo scorso anno: “La Società mi ha regalato delle emozioni bellissime che avevo già condiviso con i miei compagni di squadra alle Olimpiadi del 2004 dove abbiamo vinto la medaglia d’argento. Enzo e Peppe hanno avuto la sensibilità e la lungimiranza cestistica di portare questi personaggi clamorosi a Capo d’Orlando.”

Infine i due personaggi forse più attesi, Teo Soragna, nominato capitano al posto di Andrea Benevelli e Gianluca Basile. “Pensando a Capo d’Orlando – ammette Soragna – la prima parola che viene in mente è amicizia. Sono sicuro che potrò stare qui a lungo, la gente è davvero fantastica. Ho la Sicilia nel cuore“. Il Baso invece è arrivato all’Orlandina dopo quattordici stagioni consecutive di Eurolega: “Sono qui per vincere. Abbiamo le basi per fare bene, poi sarà il campo a parlare. Ho visto Coach Pozzecco allenarci a difendere, stare lì giù basso, proprio lui che non ha mai difeso da giocatore. La pallacanestro è davvero uno sport assurdo“.

fanto

A Barcellona invece si è fatta festa nella splendida cornice di Piazza delle Ancore di Calderà. Una serata indimenticabile per i tifosi giallorossi, animata dai giornalisti televisivi Sandro Sabatini e Sara Benci con la partecipazione di Francesco Anania e la comicità di Sasà Salvaggio.

Compiaciuto ed emozionato il Presidente Bonina, che nel post serata ha dichiarato: “Il calore dei nostri tifosi sarà un elemento determinante per raggiungere l’obiettivo che da tanto tempo questa città insegue. Io farò in modo da non far mancare nulla a questa squadra, a questi ragazzi e a questa tifoseria. La squadra è un patrimonio della città perché ambasciatrice in tutta Italia del nome di Barcellona, per questa ragione c’è bisogno del supporto di tutti“.

Soddisfatta anche Cristina Grasso, responsabile Marketing, che ha creato e coordinato l’evento: “Ci tenevamo a creare uno spettacolo che fosse degno delle aspettative della piazza e delle ambizioni di questa società. Il Basket Barcellona è una società composto da tantissime professionalità diverse, che questa sera abbiamo voluto ringraziare e celebrare. E a proposito di Team non posso non ringraziare le persone che compongono il mio team: Giovanni Genovese, Giuseppe Speciale, Annamaria Imondi e specialmente Carlo Sgrò, che ha seguito l’evento in cabina di regia.”

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close