7a892871bb1ce35b31cf646f5e934141_XL

Naso: comune e gestione diretta TARES, come e quando pagare la tassa su rifiuti.

7a892871bb1ce35b31cf646f5e934141_XL
Nella riunione in sessione ordinaria del Consiglio Comunale di Naso, agli inizi di questo mese, è stato approvato il regolamento TARES a seguito, ricorderemo, della gestione fallimentare dei rifiuti e servizi da parte dell’ATO, che ha riguardato purtroppo anche altri comuni, per il quale è stato approvato l’istituzione e il regolamento per il consorzio dell’ARO.
Con la determinazione degli acconti TARES il comune di Naso, oltre ad istituire il Tributo Comunale sui Rifiuti e sui Servizi con decorrenza dal 1 gennaio 2013, stabilisce la gestione diretta del tributo TARES.
Vediamo insieme le modalità di pagamento:
– per il solo anno 2013 il tributo sarà versato in n°2 rate con scadenza
§    31 ottobre 2013 – prima rata
§    31 dicembre 2013 – seconda rata
– il versamento della prima rata sarà pari al 50% dell’importo della TIA dell’anno 2012;
– l’importo della prima rata è in acconto, ovvero verrà sottratto sul totale (stabilito dalle tariffe TARES del comune) del versamento da effettuare per l’anno 2013 per ottenere l’importo della seconda rata da pagare;
– il pagamento della 1° rata della TARES dovrà essere effettuato su c/c postale del Comune tramite modelli di versamento precompilati inviati ai contribuenti con apposito avviso di pagamento;
– unitamente alla seconda e ultima rata il contribuente dovrà versare in unica soluzione la maggiorazione standard pari a 0,30 cent di euro per metro quadro, quota riservata allo Stato e della quale il comune non può chiederne l’aumento;
– il versamento del Tributo della 2° rata dovrà essere effettuato mediante modello F24.

img207070
TARES a parte, un piccolo respiro di sollievo per i contribuenti nasensi potrà darlo un contributo una tantum per lo smaltimento di reflui fognari alle famiglie residenti in zone del territorio comunale non asservito da rete fognante. È stata infatti approvata una mozione che concede alle famiglie un contributo per un massimo di € 250,00 all’anno ( corrisposto al 30% del costo totale sostenuto) presentando domanda, con modulo già predisposto dall’ufficio di competenza, 10 giorni prima di effettuare lo smaltimento. Il contributo riguarderà al massimo un componente per famiglia residente fino a quando non sarà attivato il servizio di auto espurgo comunale o costruita la rete fognante o attivato un nuovo servizio in convenzione anche con soggetti privati.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close