DSCN1781INEVID

C. d’Orlando: i medici ebrei in Sicilia, Sicari racconta il suo libro agli orlandini

Serata tempestosa quella di martedì 20 agosto alla Terrazza Miramare che ha ospitato la presentazione del libro “La kippà di Esculapio” di Giuseppe Sicari.
Nonostante le avverse condizioni atmosferiche il clima tra i numerosi presenti era dei migliori: ad aprire l’incontro con l’autore il Presidente dell’Ass. Culturale “Rosso di San Secondo”, Pippo Galipò, il quale ha svelato in anteprima la prossima pubblicazione del nuovo romanzo di Sicari che abbandona i personaggi ebrei per dedicarsi all’etnostoria della nostra zona dei Nebrodi, esaltandone la vena comica e la leggerezza della scrittura.

DSCN1779
Assente il Sindaco Enzo Sindoni per un infortunio, il primo intervento di Piero Fagone ha riguardato la descrizione del libro, soffermandosi su alcune delle figure più salienti della ricerca fatta da Sicari e sottolineando il valore degli ebrei in Sicilia. Grande attenzione nella ricerca di fonti storiche visibili tramite una corposa bibliografia posta alla fine del libro.

DSCN1788
Definendosi scherzosamente artigiano dell’immagine più che intellettuale, il regista Vittorio Sindoni opera una riflessione sulla difficoltà nello scrivere questi racconti di medici e medichesse ebrei ma ancor più difficile immaginare queste storie, per l’impegno e la dedizione di queste figure vissute tra il 1200 e 1400 nel perseguire la propria carriera nonostante tutti gli ostacoli delle leggi vigenti nell’antica Italia. Sindoni ha ricordato il grande rapporto di amicizia con Sicari e che quest’ultimo, fatto che molti non sanno, è anche medico.

DSCN1792
Un percorso importante, afferma Lucio Falcone editore della Pungitopo, con Tano Cuva che per primo gli ha fatto i nomi di Sindoni e Sicari permettendogli di conoscerli.
“Ci siamo scelti l’un l’altro con l’editore” ci racconta Sicari, che volutamente ha scelto la casa editrice siciliana per il suo racconto “Il Santo Marrano” per destinare un argomento sulla Sicilia ad un pubblico, appunto, siciliano. Oltre i ringraziamenti ai presenti, Giuseppe Sicari ha espresso una forte commozione e trasporto sul lavoro che sta portando avanti che riguarda proprio Capo d’Orlando.

DSCN1795
A conclusione della serata, dopo un omaggio con targa agli ospiti da parte del Presidente Galipò, la parola è passata al dottor Antonino Mazzone e alle sue immagini riguardanti arte, donne e medicine illustrando, con molta semplicità e simpatia, come nei secoli, a partire dagli egiziani fino alla medicina contemporanea, si sia sempre chiesto alla medicina, come alla religione, l’immortalità, e come il ruolo della donna sia sempre stato prominente nel prendersi cura dei malati.

DSCN1800
“La kippà di Esculapio” quindi è un viaggio, alla scoperta delle storie di dottoresse e dottori, il loro lungo percorso di studi per abilitarsi, alle volte la loro conversione al cristianesimo cattolico per facilitarsi la vita; alla scoperta di una Sicilia inedita nei secoli che vanno dal basso Medioevo fino all’Umanesimo.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close