carabinieri

C. d’Orlando: Carabinieri arrestano due giovani per il furto di un ciclomotore

carabinieri

Grazie all’intensificazione dei servizi di prevenzione e repressione tesi a frenare i reati di tipo predatorio ed al fine di assicurare sempre maggiori standard di sicurezza per i cittadini, i Carabinieri della Compagnia di S. Agata di Militello ed in particolare i militari della Stazione Carabinieri di Capo d’Orlando hanno assicurato alla giustizia due giovani, per furto aggravato in concorso.

In particolare, nella prima mattinata di ieri, a seguito della segnalazione di un cittadino alla Centrale Operativa dei Carabinieri di S. Agata di Militello circa il furto di un ciclomotore avvenuto nel centro orlandino, i militari componenti una pattuglia della Stazione Carabinieri di Capo d’Orlando con il contributo dei militari componenti l’equipaggio di una gazzella dell’Aliquota Radiomobile del NORM della Compagnia di S. Agata di Militello, rintracciavano il ciclomotore oggetto del furto, in sosta nei pressi di un lido balneare.

Nella circostanza, proprio in concomitanza con l’arrivo dei Carabinieri, due giovani, poi identificati in Infarinato Roberto, nato e residente a Catania, classe 1993, e Scuderi Igor, nato a Catania ma residente a Imola (BO), classe 1992, raggiungevano il ciclomotore con l’intento di allontanarsi a bordo dello stesso dalla zona. Immediatamente, i due giovani venivano bloccati e condotti in caserma, dove all’esito degli accertamenti effettuati, essendo emersi a loro carico gravi elementi circa il furto del ciclomotore, gli stessi venivano tratti in arresto per furto aggravato in concorso.

Dopo le formalità di rito, su disposizione dell’A. G. di Patti, i due prevenuti sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Capo d’Orlando, in attesa del giudizio direttissimo che si terrà nella giornata odierna presso il Tribunale di Patti.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close