20130817_185837

C. d’Orlando: ecco la nuova Virtus di mister Bonfiglio «Obbiettivo playoff»

20130817_185837

È partita ieri pomeriggio presso lo stadio “Ciccino Micale” di Capo d’Orlando la nuova avventura della Virtus del Presidente Giarrizzo.

Dopo una stagione 2012/2013 travagliata, che ha visto i paladini raggiungere la permanenza in Prima Categoria solo all’ultima giornata, il Vice Presidente Scafidi e tutta la dirigenza hanno deciso di operare una piccola rivoluzione tecnica. Sulla panchina della nuova Virtus Capo d’Orlando si accomoderà infatti l’esperto tecnico Sebastiano Bonfiglio (foto), l’anno scorso allenatore del Longi, già pronto a dare battaglia.

La Virtus, complice il lavoro dello scatenato ds Alberto Ricciardi, ha rinnovato profondamente anche il parco giocatori. Partito l’estroso Marco La Torre, direzione Sinagra, alla corte di mister Bonfiglio è arrivato l’esperto bomber Mario Li Puma, sicuramente un giocatore importante per la categoria. Per la porta, vista la squalifica di Saverio Zito, ecco Nunzio Galvagno e Francesco Bontempo, mentre in difesa il colpo è Lorenzo Curasì, ex colonna portante del Rocca di Capri Leone promosso in Eccellenza. A Capo d’Orlando approdano anche, tra gli altri, il talentuoso Cristian Corvetta e il formidabile mancino di Marco Lombardo. Potrebbe restare anche l’attaccante Stefano Musarra, conteso dalla Mamertina, mentre è certa la permanenza tra i paladini dell’inossidabile Samuele Drago.

Intervistato ai nostri microfoni, mister Bonfiglio ha raccontato le prime impressioni riguardo la stagione di Prima Categoria che la sua squadra si appresta ad affrontare e ha motivato la sua scelta di tornare ad allenare Capo d’Orlando. «Dopo la bella esperienza a Longi, rientro a Capo d’Orlando con la voglia di fare bene – spiega l’ex tecnico della Torrenovese -. Qui c’è una società seria e Capo d’Orlando è uno dei pochi centri del comprensorio dove si può ancora fare calcio in un certo modo. Le strutture sono di ottimo livello ed è molto più facile trovare buoni calciatori disposti a giocare qui a costi contenuti. Non conosciamo ancora i nostri avversari, quindi non so dire se siamo la squadra più forte o meno della Prima Categoria. So però che la rosa è buona a livello assoluto e che a giorni dovremmo acquisire un altro attaccante per chiudere il cerchio. Realisticamente, l’obbiettivo è centrare i playoff, puntiamo al massimo possibile senza scaramanzie. L’importante è comunque lavorare divertendosi tutti insieme».

La Virtus Capo d’Orlando è dunque pronta a disputare un campionato di Prima Categoria ben diverso dalla passata stagione. L’impatto difficile con la categoria è già stato scontato l’anno scorso, adesso si può pensare in grande. Senza fare i salti mortali dal punto di vista economico e grazie ad una programmazione mirata in ogni settore, la Virtus si candida così ad essere una delle forze del prossimo campionato di Prima Categoria.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close