BASKET, UPEA STRAVINCE NEL FINALE


Seconda gara in casa e seconda vittoria per l’Orlandina, che non teme avversario fra le mura del suo PalaFantozzi. Al contrario di quanto avvenuto a Casalpusterlengo, l’Upea entra in campo, sostenuta dai propri tifosi, con la giusta voglia di vincere.

Upea - Santarcangelo (foto di Daniele Collovà)

Ottima prestazione dei soliti Andrea Benevelli e Fabio Zanelli e finalmente un Nicholas Crow degno delle voci che l’avevano preceduto.

L’Upea si porta subito in vantaggio sull’11-4 con Benevelli che solo nel primo quarto realizza 11 dei 24 punti totali. Un calo della tensione elettrica alle 18.16 fa spegnere i fari del PalaFantozzi e la gara riprende non appena si riaccendono tutti i fari, 15 minuti dopo.

 

Upea - Santarcangelo (foto di Daniele Collovà)

Il primo periodo si chiude 24-16 per l’Upea, nella prima metà del secondo quarto inizia a farsi vedere il giovane Crow, con i padroni di casa che si tengono sempre sopra e sono pronti, al minimo segnale di ripresa di Santarcangelo, a portarsi nuovamente col naso avanti. Si va all’intervallo lungo sul 38-30, ma, nella seconda metà del terzo quarto, piccoli segnali di ripresa di Santarcangelo fanno andare in black out i paladini, che subiscono un parziale negativo e sono avanti di soli 5 punti sul 50-45. Da allora, una tripla allo scadere del terzo quarto di Zanelli scoraggia gli Angels e tutto diviene più facile per i paladini. Santarcangelo crolla e permette all’Upea di staccarsi sempre di più e chiudere il quarto periodo con un parziale di 25-10, sull’80-55. Da segnalare la doppia doppia di Benevelli (28 punti e 10 rimbalzi) e Crow (21 punti e 13 rimbalzi). Thomas De Min sarà ancora out per due settimane a causa dei punti di sutura applicati in seguito al taglio riportato alla mano durante la seduta di allenamento di venerdì.

Upea - Santarcangelo (foto di Daniele Collovà)

“Abbiamo giocato di squadra e abbiamo difeso bene – dichiara coach Perdichizzi in sala stampa – specialmente nel secondo tempo. Siamo riusciti a supplire l’assenza di De Min con Crow e Damiani e abbiamo dimostrato notevoli passi avanti, a partire dal tagliafuori difensivo. Nel finale abbiamo dimostrato maturità e tranquillità, loro sono riusciti a rifarsi sotto solo a causa ingenuità nostre, che col tempo riusciremo a migliorare. La loro difesa a zona è sintomo di una difficoltà notevole nel tenerci a uomo, e in quei minuti dobbiamo essere in grado di gestire bene la palla e scardinare la difesa. Pablo Albertinazzi è stato uno dei migliori in campo nonostante non sia andato a referto: sulla sua esperienza e affidabilità non ci sono dubbi, è la vera guida della squadra”.

Upea - Santarcangelo (foto di Daniele Collovà)

 

Orlandina Basket – Angels Santarcangelo  80-55

Upea Orlandina Basket: Benevelli 28 (12/19, 10 rimbalzi per un 33 di valutazione finale), Crow 21 (6/15, 2/4, 13 rimabalzi per 31 di valutazione), Zanelli 16 (4/8, 2/6, 6 assist), Alessandri 8 (4/7, 0/1), Zampolli 7 (2/3, 1/3), Pellegrino (0/4, 2 stoppate), Albertinazzi (0/1 da tre), Damiani (0/2, 0/2), Vigorita n.e, Bontempo n.e., Coach Giovanni Perdichizzi.

Angels Santarcangelo: Rivali 13 (5/7, 0/1), Ancellotti 12 (4/8), Bedetti 10 (5/12, 0/1), Broglia 7 (3/8), Silimbani 5 (1/4, 1/3), Pesaresi 4 (2/4, 0/2), Bonaiuti 4 (2/3, 0/2), Palermo, Italiano, Rinaldi, Coach Massimo Padovano.

Arbitri Buttinelli e D’Amato

Note – Parziali tempi: 24-16, 38-30, 55-45, 80-55.

Tiri liberi: Orlandina 9/10, Santarcangelo 8/9. Rimbalzi: 49-36 per l’Orlandina. Fallo antisportivo a Filippo Alessandri (Orlandina) a 7’23”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close