Città di Sant'Agata

S. Agata M. llo: è nata la nuova Asd Città di Sant’Agata, l’allenatore sarà Antonio Reale

Città di Sant'Agata

Dopo trattative estenuanti e tanta incertezza, la dirigenza dell’ A.S.D. Città di Sant’Agata ha comunicato sul proprio sito ufficiale di aver finalmente aperto la propria stagione sportiva 2013/2014, componendo l’assetto societario e suddividendo le cariche dirigenziali del club che l’anno prossimo dovrebbe disputare il campionato di Prima Categoria.

I nuovi soci, riunitisi in assemblea, hanno stabilito gli obbiettivi stagionali e gli assetti economici, burocratici e compensativi nominando Presidente Filippo Miracola, Vice Presidenti Salvatore Armeli Moccia e Fallo Gian Lorenzo, Segretario Enzo Sidoti, Cassiere Pippo Presti, Consiglieri Michele Lax, Salvatore Proto e Francesco Miceli.

Di comune accordo con il Presidente Miracola è stato nominato il nuovo allenatore: Antonio Reale. La società ha subito ricomposto il puzzle riconfermando i veterani Enzo Brunello, Francesco Gaglione e Stefano Presti, oltre a Mario Rakipi e Giovanni Fallo. Dovrebbero rimanere anche gli esperti calciatori Delfio Cortese, Alberto La Rosa e Roberto Monastra, che sono vicini ad un accordo per il rinnovo del contratto.

In partenza, invece, sono il forte difensore Sebastiano Oddo (vicino all’accordo con il Rosmarino), Antonio Alioto, Federico Collura e Daniele Cammareri (tutti svincolati), mentre hanno chiesto la cessione i fratelli Carlo e Andrea Rinaldo, Antonio Santomarco, Gabriele De Simone e Antonio Castagnolo. Sul fronte acquisti, reparto arretrato rivoluzionato con l’innesto dell’esperto difensore Walter Travaglia (ex di Villafranca, Orlandina e Sant’Agata), i forti terzini Ismael Pizzino (ex Reggina e Sant’Agata) e Vincenzo Travaglia, oltre al ritorno di Renato Rakipi.

A centrocampo, oltre ai riconfermati La Rosa, Cortese e Monastra, si aggiunge Antonio Montagno, ex Rocca di Capri Leone e Tiger Brolo, che è ad un passo dalla firma. In attacco ritorna dopo tre anni in casacca rossazzurra il bomber Antonino Liprino, acquistato dall’ Acquedolcese e Nuccio Rizzo, veterano attaccante che lascia la Nebrodi Sant’Agata per rimettersi in gioco, come Alessandro Lax, da tempo ai box ma con tanta voglia di calcare i campi da gioco.

Ci sono inoltre un paio di trattative in corso, tra cui quella per il fortissimo centrocampista Antonino Naro che, nonostante le tante offerte ricevute, sembra voler raggiungere un accordo con la società santagatese. Altra pedina per cui la trattativa sta andando avanti positivamente è quella dell’attaccante Maurizio Naro, che vorrebbe lasciare Mazzarrà, accettando eventualmente anche il prestito annuale. Si cerca infine un portiere juniores da affiancare a Presti. Il nome giusto potrebbe essere quello di Carbonetto, promettente estremo difensore che ha fatto bene la passata stagione con la maglia dell’Acquedolcese.

Con il finanziamento per ristrutturare il malmesso “Fresina” in arrivo, i tifosi santagatesi possono continuare a sperare nella sopravvivenza nel calcio che conta di un paese che in passato ha sempre lasciato il segno in ambito calcistico e che oggi è in gravi difficoltà sotto tanti, troppi punti di vista.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close