Germanà

Brolo: Germanà, “Salviamo i lavoratori della cava di San Marco”

Germanà

Il deputato regionale brolese Nino Germanà esprime attraverso una nota il suo parere sulla situazione che ha colpito la Nebrodi Inerti, l’azienda, attorno a cui gravitano altre imprese dell’indotto. Germanà si scaglia contro gli eccessivi ritardi burocratici della Regione Sicilia, sottolineando come non sia umanamente possibile che molti lavoratori rimangano “a spasso” a causa delle mancanze dell’Ente.
Una vergogna che, per colpa dei ritardi congeniti della burocrazia regionale, quattordici lavoratori rischino seriamente di perdere il posto e addirittura in tempi economicamente tristi come sono questi” è quanto dice il deputato regionale del Pdl Nino Germanà riferendosi alla cava di S. Marco d’Alunzio, la cui attività estrattiva è bloccata a causa del mancato rilascio del parere Via-Vas da parte dell’assessorato regionale Territorio e ambiente.
Crocetta e Lo Bello latitano e non rispondono nemmeno alle richieste di incontri – dice Germanà che chiede una seduta urgente della commissione Attività produttive, della quale è vicepresidente, con una audizione mirata delle parti, per cercar di salvare l’attività dell’azienda della Nebrodi Inerti, il posto dei quattordici lavoratori nonché quello di altre venticinque persone direttamente coinvolte perché facenti parti delle aziende dell’indotto.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close