tribunale_pp

S. Agata M.llo: per gli avvocati “ennesima mortificazione di un presidio giudiziario”

tribunale_pp
La data del 13 Settembre fissata per la chiusura del presidio giudiziario della sezione distaccata di Sant’Agata Militello, si avvicina e malgrado la disponibilità del Sindaco Sottile e della sua Amministrazione a valutare la possibilità di mantenere l’archivio e lo svolgimento delle udienze dei solo carichi pendenti, a carico del comune,  è arrivato il no secco da parte del comitato degli avvocati a difesa del tribunale santagatese, che raggruppa 180 legali. Per gli avvocati stessi, infatti, il mantenimento dei soli carichi pendenti a Sant’Agata, per la sezione civile e penale, comporterebbe:

-fenomeni di grave disagio per i cittadini, e per gli Avvocati, con conseguente rischio di “denegata giustizia”, e sarebbe l’ennesima mortificazione di un presidio giudiziario di strategica storica importanza.-Così scrivono in un documento indirizzato al Presidente del Tribunale di Patti, al Sindaco del comune di Sant’Agata Militello e agli altri organi preposti- Una tale confusionaria strategia– continuano- posta in essere dal Ministro della Giustizia, in nome di un mai precisato “risparmio di costi”, nella realtà dei fatti, è stata capace di generare disservizi a iosa per utenti ed avvocati, per giunta, con la beffa di una lievitazione dei costi: non è dato sapere quanto sarà speso per il trasloco delle suppellettili e dei 3 00 faldoni presenti presso la sezione distaccata di Sant’Agata Militello; senza dimenticare, fatto di primigenia importanza, che si sospetta fortemente che per l’allocazione di tutto questo materiale, in massima parte costituito da “dati sensibili”, il Comune di Patti dovrà fare ricorso alla locazione di immobili, con aggravio di spese per l’Ente stesso e pericolo per il c.d. patto di stabilità.-

Lo scopo del Documento è quello di invitare tutte le Componenti Politiche, amministrative e Sociali del territorio di competenza della Sezione distaccata del Tribunale di Sant’Agata Militello, ad attenzionare con carattere di urgenza la problematica, in quanto, a parere degli oltre 180 Avvocati aderenti, ciò che si sta perpetrando è l’ennesima mortificazione di un presidio giudiziario di strategica e storica importanza.

si invita il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Patti ed il Sindaco del Comune di
Sant’Agata Militello ad esprimere parere negativo in merito alla richiesta di mantenere solo il contenzioso pendente presso la sezione distaccata- 
propone il documento– ritenendo più confacente alla logica della Legge e alle aspettative del territorio il mantenimento integrale delle attività in essere presso la stessa, inerenti il vecchio come il nuovo contenzioso, sia civile che penale, nonché monitorio e cautelare, assicurando la presenza di due magistrati togati, nonché dell’UNEP, per il periodo previsto dall’art. 8 del D.L.vo n. 155/2012.


Il Comitato, quindi, invita gli Avvocati del circondario della Sezione di S. Agata Militello e tutti gli operatori all’Assemblea che sarà tenuta Mercoledì 17 Luglio p.v., alle ore 18:00, presso il Castello Gallego di S. Agata Militello al fine di discutere sulla problematica che al contrario sembra generare nuovi costi per traslochi, indennità per il trasferimento dei magistrati, nuova edilizia giudiziaria, nonché incrementare disagi e costi per i cittadini”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close