D'Arrigo

Eccellenza: ancora botti per la Tiger, conferme di cuore a Rocca

D'Arrigo

Altri botti in casa Tiger Brolo, con il ds Magistro scatenato sul mercato. Intanto arrivano conferme importanti in casa Usd Rocca di Capri Leone. Il Due Torri, ancora in stand-by sul ripescaggio, si muove sui giovani.

Doppio colpo per la Tiger Brolo che nelle scorse ore ha ufficializzato l’arrivo di due nuove pedine importanti che andranno a rinforzare la già qualitativa rosa di mister Bellinvia. Si tratta del centrocampista Simone D’Arrigo (foto con il ds Magistro e il dg Cipriano) e del portiere Riccardo D’Alessandro.

D’Arrigo, classe 1983, messinese di nascita, 174cm x 74kg, è il classico regista dai piedi buoni che gioca davanti la difesa, ha giocato per anni in Serie D ed Eccellenza e proviene dal Mazzarrà. Riccardo D’Alessandro è invece un estremo difensore classe 1996 e arriva in prestito dal Palermo. Entrambi i giocatori si sono detti entusiasti del  trasmerimento in maglia giallonera e attendono con trepidazione il loro esordio davanti al proprio nuovo pubblico.

Conferme di cuore invece per il Rocca di Capri Leone, che ha rinnovato i contratti di due colonne portanti dei biancazzurri, i caprileonesi Giacobbe e Cocivera.

Alessandro Giacobbe, difensore classe 1981 e storico baluardo della retroguardia del Rocca, sarà per il diciassettesimo anno in carriera un giocatore del club biancazzurro. «Rinnovare con il Rocca dopo aver raggiunto il traguardo dell’Eccellenza la scorsa stagione credo sia un onore per me che sono caprileonese – spiega Giacobbe -, nonché una sfida con me stesso per dimostrare di poter appartenere alla categoria insieme ai miei compagni. Sicuramente sarà una stagione molto impegnativa, durante la quale bisognerà lottare con il coltello tra i denti per raggiungere la vittoria finale che per noi si chiamerà salvezza. Al mio diciassettesimo campionato in biancoazzurro non posso dire che “grazie” alla società, con la quale ho facilmente trovato l’accordo per il rinnovo. Ai tifosi chiedo di sostenerci come nella scorsa stagione e di non darsi mai per vinti. La dirigenza e mister Bongiovanni hanno le idee chiare e questo è ciò che conta. Il Rocca non è solo un gruppo solido e compatto, ma una vera e propria famiglia».

Andrea Cocivera, centrocampista classe 1987 e capitano della squadra, è in via di guarigione dopo il brutto incidente che l’anno scorso gli ha impedito di chiudere il campionato in campo, causa rottura del legamento crociato del ginocchio, e attende con ansia il proprio rientro sul rettangolo di gioco. «Dopo così tanti anni trascorsi con questa maglia addosso è anche inutile sedersi ad un tavolo per una trattativa. In questi casi il fattore economico incide pochissimo. Per me è una scelta esclusivamente di cuore, sono orgoglioso di poter rappresentare il mio paese nel suo primo campionato di Eccellenza di sempre».

Tutto fermo, intanto, in casa Due Torri. I pirainesi attendono ancora l’esito riguardo la domanda di ripescaggio in Serie D presentata nei giorni scorsi negli uffici della Lega. La posizione in graduatoria dei biancorossi non è comunque di primissimo piano e le possibilità che la richiesta venga accolta sono minime.

La società, per bocca del dg Benedetto Bottari, sta programmando la prossima stagione in vista di un nuovo campionato di Eccellenza ad alti livelli, sfruttando la solita competenza che da sempre distingue i pirainesi in ambito di mercato. Il primo colpo è stato già ufficializzato: dallo Sporting Village Tommaso Natale è infatti arrivato il giovane Dario Avella. In attesa della riconferma di mister Antonio Alacqua, la società sembra essere intanto ad un passo dall’ingaggiare il difensore ex Taormina Marco Trovato.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close